Caserta

La giunta approva il Consuntivo 2008 e il Riequilibrio 2009

Municipio di CasertaCASERTA. Nella seduta odierna la Giunta comunale presieduta dal sindaco Nicodemo Petteruti ha approvato il Conto consuntivo del 2008 e la manovra di riequilibrio del Bilancio 2009.

Il Rendiconto 2008 – illustrato dall’assessore al Bilancio Giovanni Marrone – evidenzia che la gestione di competenza 2008 si chiude con un sostanziale pareggio, con situazione di equilibrio sia della parte corrente che di quella relativa agli investimenti. Contestualmente si è data accelerazione all’operazione di accertamento delle poste residue, con particolare riguardo a quelle attive, già avviata nel precedente esercizio, al fine di far consistentemente progredire la linea di chiarificazione della condizione finanziaria dell’Ente, che è obiettivo primario dell’Amministrazione. A tale politica è dovuta l’emersione di ulteriori poste attive ormai da considerare puramente virtuali, l’eliminazione delle quali, evidenziando un disavanzo di amministrazione di circa 9 milioni di euro, costituisce la rimozione di possibili cause di spesa virtualmente coperta da entrate ma di fatto produttrice di solo debito.

“Un ulteriore passo – spiega l’assessore Marrone – nella direzione del parlar chiaro, senza gli infingimenti che in passato hanno dato la possibilità di ingenti spese con copertura solo cartacea. Un passo che ci consente di porre in campo misure severe per continuare quell’azione di risanamento che questa amministrazione aveva già intrapreso. In logica sequenza il riequilibrio 2009 prevede che una parte dei proventi derivanti dall’alienazione dei Beni di proprietà comunale sia dirottata a parziale copertura del disavanzo 2008, il quale – secondo la norma – sarà spalmato su tre diversi esercizi finanziari”. “Siamo convinti – così il sindaco Petteruti ha commentato l’approvazione delle due delibere finanziarie – di essere sulla strada giusta. Un atto politicamente forte che, ne sono certo, riceverà l’apprezzamento e il consenso di tutta la maggioranza, nonostante i sacrifici che esso comporta”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico