Caserta

Giovedì 3, Lucinda Childs a “Settembre al borgo”di Casertavecchia

 CASERTA. Lucinda Childs è da quattro anni Master Teacher al Corso o Atelier di Teatrodanza della Scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano…

…che ha ospitato e continua a ospitare i nomi maggiori della coreografia contemporanea (da Susanne Linke a Emio Greco, da Reinhild Hoffmann a Cesc Gelabert, da Ismael Ivo a Amanda Miller) e grazie anche ai docenti coreografi interni ha prodotto spettacoli e work-shop apprezzati in tutta Italia. In Short Ride in a Fast Machine Lucinda Childs ha organizzato e messo in coreografia le improvvisazioni, da lei stessa guidate, e le pièce sperimentali, degli allievi diplomandi del Terzo Anno espressamente dedicate al Futurismo, o nate dalle risonanze interiori che la parola futuro ha suscitato in loro. Tra l’esteta del tempo e di una danza pura e intimamente vibrante e le fantasie di giovani esploratori della performance e della coreografia è nato uno scambio prospettico.

Short Ride in a Fast Machine è una “breve cavalcata in una macchina veloce” di sbalorditiva freschezza, immersa in un tempo che pulsa di emozioni e stasi contemplative, e che per fortuna ogni spettatore potrà coniugare nella declinazione temporale preferita.

Giuseppina è una donna del sud, che ha vissuto circa un secolo, il ‘900. Una donna forte e debole, umile e orgogliosa, madre e moglie, che appartiene alla sua terra, difficile e affascinante. una storia di racconti del passato e di ricordi mentre intorno il mondo cambia: il suo rapporto con il progresso, con gli uomini è contrastato, un microcosmo, quello raccontato da giuseppina, che diventa macro perché le storie somigliano e riguardano tutte le donne e tutti gli uomini che come lei, stupiti e innamorati della vita, ne hanno smarrito l’orizzonte.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico