Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Allagamenti, Schiavone: “Chi paga i danni?”

Vincenzo SchiavoneCASAL DI PRINCIPE. Nella notte tra il 15 e il 16 settembre le forti piogge hanno provocato l’allagamento di diverse strade cittadine.

Una situazione che ha creato forti disagi e amplificato il malcontento della popolazione, come riferisce il consigliere di opposizione Vincenzo Schiavone.

“Negli ultimi tempi – afferma l’esponente di Alba Nuova – i cittadini sono costretti a subire solo gravi disservizi riguardanti la raccolta dei rifiuti, l’ufficio postale, il piano traffico, la grave situazione delle scuole cittadine e potremmo continuare all’infinito. L’ultimo grave problema è stato quello dell’allagamento di diverse strade di Casal di Principe. Le cause di questi allagamenti sono da ricercare o nel cattivo dimensionamento e quindi cattiva realizzazione degli impianti fognari o nella presenza di fango all’interno delle caditoie, che si è accumulato per tutto il periodo estivo. Tra le due cause preferisco scegliere la seconda, perché nutro la massima fiducia nelle competenze che tutti i tecnici possiedono”.

“A questo punto – continua Schiavone – c’è da dire che questo problema dei fanghi presenti nelle fognature è stato già da me e dai componenti del Comitato ‘Casale 2009’ affrontato e reso pubblico attraverso un comunicato stampa facendolo risaltare all’attenzione di tutti i cittadini casalesi e soprattutto dell’attuale Amministrazione, anche invitando la stessa a provvedere ad eliminare questo tipo di fango dalla città, permettendo cosi all’acqua delle prime piogge autunnali di defluire senza formare quelle pozzanghere che spesso si trasformano in veri e propri allagamenti delle strade cittadine. C’è ancora da tenere presente che tutti questi fanghi presenti nelle caditoie, ovvero nei pozzetti di raccolta delle acque piovane ai bordi delle strade vicino ai muri delle nostre abitazioni, cioè nelle ‘cunette’, emanano anche uno sgradevole odore e sono veicoli di insetti e topi. La scena che tra sabato e domenica si presentava agli occhi di tutti sembrava la replica di un film del genere catastrofico, ormai già visto e stravisto; le maggiori arterie del traffico cittadino completamente allagate, tanto da bloccare definitivamente per ore queste strade, causando un ulteriore disaggio ai cittadini e molto probabilmente in alcuni casi provocando anche dei danni”.

Schiavone si domanda: “Chi pagherà i danni causati da questi allagamenti? Oggi – aggiunge il consigliere – alla luce di quanto accaduto e tenendo conto della precedente segnalazione si chiede all’amministrazione di provvedere immediatamente alla pulizia delle caditoie per poter far si che un tale evento nefasto non si verifichi più, o quanto meno poterlo evitare. Questo è un ulteriore esempio dello zelante lavoro svolto dai rappresentanti dell’esecutivo Cristiano, che in più occasioni hanno ammesso di essere intenzionati solo ai fatti concreti e non alle critiche gratuite”.

“Vorrei ricordare – conclude Schiavone – a questi venditori di fumo che il loro modo di svolgere tale attività merita veramente un encomio solenne, sono stati tanto bravi da farci regredire fino ad un punto tale che non so se mai sarà possibile venirne fuori. Ancora una volta: che bei fatti!”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico