Casagiove - Casapulla - Curti - San Prisco

Convegno sul Diabete Mellito a Casagiove

Paola Gabriella MaidaCASAGIOVE. Prevenire è meglio che curare. L’antico e sempre attuale adagio è ancora più importante nelle cura e prevenzione del diabete mellito, grave malattia a forte impatto sociale.

Ne hanno discusso ieri mattina gli specialisti del settore con i medici di famiglia per una migliore e più incisiva prevenzione a cominciare dalla visita che ciascuno di noi fa presso il suo medico di famiglia che è come il sacerdote al quale confidiamo tutte le nostre ansie e peccatucci. Ad organizzare l’importante evento medico è stato l’Istituto per lo Studio e la Cura del Diabete, Centro di Diabetologia accreditato con il Servizio sanitario nazionale, sito nell’area denominata Abetaia, in via XXV Aprile (Cittadella della Salute) a Casagiove. I vertici del centro hanno voluto l’incontro con i medici di medicina generale del territorio casertano per concordare nuove strategie organizzative e modalità assistenziali per la prevenzione e la diagnosi del “Diabete Mellito”, malattia, come detto, a forte impatto sociale, al punto che l’Oma (l’organizzazione mondiale della sanità) ha parlato di vera e propria pandemia. Durante il corso, accreditato dalla Commissione Nazionale per la Formazione Continua (nove punti Ecm), è stato presentato il nuovo sistema informativo che permette la consultazione e l’integrazione della cartella clinica da parte degli Mma per i diabetici in gestione integrata: ai pazienti, con questo nuovo sistema, è possibile l’invio di dati (glicemia, Ps, ecc…) e/o ricevere informazioni. “È fondamentale la collaborazione tra il Centro di Diabetologia – ha dichiarato la dottoressa Paola Gabriella Maida (nella foto), direttrice sanitaria dal 1993 – ed i cosiddetti “medici di famiglia”, per una più efficace prevenzione e più rapida diagnosi della malattia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico