Carinaro

Provinciali, dubbi nel Pd. E spunta l’ipotesi Barbato (Udeur)

da sin. Masi e BarbatoCARINARO. Nel collegio “Aversa 3”, che comprende Carinaro, Teverola e la zona di Aversa al confine con le due cittadine, il quadro in vista delle prossime elezioni provinciali, in programma per marzo, è alquanto convulso.

Dubbi vi sono soprattutto nel centrosinistra, in particolare nel Pd. Fra i papabili ci sarebbero tre autorevoli personaggi politici: il sindaco Mario Masi, che però ha già smentito l’ipotesi (ma le indiscrezioni insistono sul nome dell’ex assessore provinciale), il suo vice Angelo Sglavo e l’ex sindaco di Teverola Biagio Lusini. Quest’ultimo, però, a marzo dovrà ricandidarsi alla carica di primo cittadino e per lui sarebbe decisamente complicato sostenere una “doppia candidatura” al comune e alla provincia. Ciò spianerebbe la strada, anzi una “autostrada”, a Masi e Sglavo, i quali, addirittura potrebbero candidarsi entrambi: uno nella lista del Pd, un altro nella lista del candidato presidente se quest’ultimo sarà espressione dei democratici. Potrebbe però spuntare un’altra candidatura nel Pd, quella dell’avvocato Francesco Pecorario di Teverola, e a quel punto ci sarà da mettersi d’accordo.

Altro papabile è Giuseppe Barbato, assessore alle politiche sociali di Carinaro, che, si vocifera, potrebbe partecipare alla scalata al parlamentino casertano nella lista dell’Udeur. Barbato è stato eletto tre volte in seno all’amministrazione comunale e per lui potrebbe essere il momento di tentare questa nuova esperienza politica. Sempre da Carinaro potrebbe poi arrivare la candidatura, per l’Udc, dell’avvocato Tommaso Comparone, già in lizza alle passate provinciali del 2005 in forza allo scudocrociato.

Incertezza regna anche nel Pdl, tuttavia la “disputa” per la candidatura dovrebbe essere tutta teverolese: o Gennaro Caserta (già assessore provinciale nella giunta Ventre) o Francesco Bortone. Da ciò potrebbe dipendere anche la leadership per le comunali: in pratica, uno dei due medici teverolesi ricoprirebbe il ruolo di candidato sindaco del Pdl se l’altro andrebbe alla provincia. Non è da escludere, però, l’interessamento di qualche berlusconiano di Carinaro: tra coloro che potrebbero proporsi c’è sicuramente Mimmo D’Agostino, ex candidato sindaco e oggi a capo dell’opposizione carinarese.

dal Corriere di Caserta, 10.09.09

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico