Campania

Napoli surclassato dall’Inter. Donadoni: “Abbiamo avuto paura”

Roberto DonadoniNAPOLI. La sconfitta al Meazza contro l’Inter poteva starciper il Napoli, ma non nel modo in ci è maturata.

Dopo nemmeno cinque minuti gli azzurriandavanosotto di due gol,primaacausa diun errore difensivo (Eto’o lasciato solo su calcio d’angolo), poi per una svista arbitrale, che comunque era stata preceduta da un’azione solitaria di Maicon che si era bevuto mezza difesa avversaria, prima di mandare in porta l’argentino Milito (in fuorigioco) e contribuire alla seconda rete dei campioni d’Italia. Poi un altro svarione difensivo sul terzo gol di Lucio, che, liberissimo, staccava di testa su calcio d’angolo. Unica nota positiva il ritorno al gol di Lavezzi, che non segnava dal 15 marzo scorso.

“La mia panchina? Non temo nulla. Se il presidente De Laurentiis vuole prendere la sua decisione, la prende: non è a me che dovete fare questa domanda”: lo ha detto il tecnico del Napoli Roberto Donadoni, dopo il ko in casa Inter, a Novantesimo Minuto-Raisport. Sulla gara Donadoni spiega, invece, che “i ragazzi hanno avuto troppa paura e titubanza contro una grande squadra. E questo lo abbiamo pagato dopo un minuto. Poi è venuto il secondo gol in netto fuorigioco e sotto di due reti è difficile rimontare a una squadra come l’Inter”.

Donadoni si assolve. “Non sono riuscito a dare le motivazioni giuste? Già giocare a San Siro dovrebbe fare queste motivazioni. Noi, ripeto, siamo stati troppo titubanti. E’ stata una questione di sicurezza, non è una cosa che si compra al supermercato. Abbiamo bisogno di una buona prova per sbloccarci”.

Sconfitta a San Siro da mettere in preventivo. “Ma non ci sta a perdere in questa maniera – ammette il tecnico – siamo stati troppo timorosi. Così come nella ripresa non abbiamo avuto niente da dare e questo non è un buon segnale”. Secondo l’allenatore azzurro “è mancato lo spirito giusto. Abbiamo avuto una reazione sullo 0-3, abbiamo anche segnato ma è stato troppo poco. Poi siamo stati anche bravi a contenere l’Inter. Poteva scapparci la goleada”.

Donadoni nella ripresa ha tentato anche la carta del tridente. “Abbiamo provato in quel modo a dare fastidio ai loro difensori ma a quel punto a livello psicologico la gara era compromessa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico