Napoli Prov.

Frattamaggiore celebra il patrono San Sossio

San Sossio in processioneFRATTAMAGGIORE (Napoli). Nella terza decina del mese ricorre la festa di San Sossio. La città, storicamente legatissima al suo Santo Patrono, ha tradizionalmente onorato, nel migliore dei modi, l’importante appuntamento annuale.

Anche quest’anno il programma si rivela ricco e diversificato con la certezza che, come ha affermato il vescovo di Aversa, Mario Milano, “la devozione al diacono Sossio accresca sempre più la vita cristiana della comunità”. La coralità dell’evento, come è ormai consuetudine da anni, è sottolineata dalla partecipazione, nelle celebrazioni di preparazione e di ringraziamento della festività, di tutti i parroci della città, e da quelli delle comunità che condividono il culto del martire Sossio.

Tra le personalità ecclesiastiche invitate quest’anno per dare solennità e lustro all’evento di Grazia, oltre a Padre Antonio Rungi, Ministro provinciale emerito dei Padri Passionisti, al Reverendissimo Dario Niemiec, o.f.m. della Basilica di Santa Maria del Pozzo, a monsignor Paolo dell’Aversana, vicario generale della diocesi di Aversa, che chiuderà il giorno 27 amministrando il Sacramento della Confermazione, spicca, per il suo particolare significato di vicinanza nel momento di prova, la presenza, proprio il giorno di San Sossio, di monsignor Angelo Spina, vescovo di Sulmona-Valva in Abruzzo. Anima infaticabile di tale organizzazione,coadiuvato dal Comitato organizzativo delle manifestazioni e supportato dal Patrocinio dell’Amministrazione comunale, è stato, come sempre, il Parroco, l’arciprete don Sossio Rossi, che impegna, ormai da decenni, le sue energie per dare lustro e la massima dignità a tutto quanto afferisce la chiesa monumentale, insignita nel 2006 del titolo di Basilica Pontificia.

“In questi ultimi anni, – spiega Don Sossio Rossi – oltre alla valorizzazione del notevole patrimonio di opere d’arte e la messa a norma di tutta la struttura architettonica, c’è stata ancora maggiore attenzione a date e ricorrenze storiche legate al culto dell’amato Patrono, con organizzazione di riti e cerimonie sempre molto coinvolgenti, gemellaggio, con significativi scambi culturali, con tutte le comunità del centro e del sud Italia che condividono il patrocinio di San Sossio e tanto altro. Queste iniziative hanno riportato moltissimi fedeli agli appuntamenti sacri proposti e, certamente, invaderanno la bella Basilica anche quest’anno. Da qualche anno dunque si assiste al ritorno di quella che era l’atmosfera della tradizionale ‘Festa del paese’ – conclude Don Sossio Rossi – e ciò non può non essere enumerato tra i vanti di Frattamaggiore che, a giusto merito, si fregia del titolo di Città benedettina”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico