Volla

Camorra, si impicca in carcere il figlio del boss Luigi Vollaro

Rosario VollaroNAPOLI. Rosario Vollaro, 38 anni, figlio del boss di Portici (Napoli) Luigi Vollaro, detto’il Califfo’, si è impiccato in cella nel carcere di Lecce.

Vollaroera stato trasferito sabato scorso dal carcere di Poggioreale alla casa circondariale pugliese per disposizione ministeriale. Nessun bigliettino sembra sia stato ritrovato sui motivi del gesto: probabilmente non avrebbe sopportato la detenzione. Per togliersi la vita ha usato un lenzuolo. Era stato arrestato, insieme all’altro fratello Raffaele ed a Giovanni Spina,nel marzo scorso con l’accusa di estorsione, dopo l’attentato alla sede dell’associazione d’impresa “Ati Park” che gestisce i parcheggi pubblici a pagamento del Comune di Portici.

Tre anni fa, quasi nello stesso giorno (era il 13 settembre 2006),suo fratello Ciro sisuicidò nel carcere di Rebibbia.

Lo scorso 10 giugno fu arrestatoAntonio Vollaro, un altrodei 27 figli (avuti da una decina di relazioni) del boss Luigi Vollaro, detenuto al regime del carcere duro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico