Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Sfalcio siepi: vigili elevano trenta contravvenzioni

 CAIAZZO. Era il 13 giugno il termine entro il quale i proprietari di appezzamenti esistenti ai lati delle strade soggette ad uso pubblico dovevano provvedere allo sfalcio delle siepi e invece in molti non hanno osservato l’ordinanza.

Sono state infatti elevate, dagli agenti del Comando Municipale dei vigili urbani coordinati da Pietro Del Bene, circa 30 contravvenzioni in particolare nei confronti di caiatini che non hanno regolato le siepi, pulito i fossi e le cunette così come aveva imposto il sindaco di Caiazzo Stefano Giaquinto con l’ordinanza numero 40.

“Il nostro auspicio – sottolinea la fascia tricolore – è quello che accresca sempre più nell’opinione pubblica la sensibilità e l’attenzione nei confronti di temi e problematiche da cui dipendono fortemente il progresso e l’evoluzione di una moderna società civile. Rispettare l’ambiente è una priorità assoluta per poter consegnare alle generazioni future una città vivibile”.

Una priorità per l’amministrazione comunale di Caiazzo, in primis per l’assessore al ramo Antonio Chichierchia, da sempre sensibili e attenti alle politiche ambientali, basti citare il progetto a cui l’Esecutivo Giaquinto sta lavorando che prevede l’istallazione nel cimitero comunale di un impianto fotovoltaico. La strada, secondo il sindaco, è quella giusta: “Stiamo percorrendo la via dell’impegno costante, mirando a obiettivi ogni volta più ambiziosi, perché i problemi si risolvono con sforzi da parte di tutti e con la consapevolezza di quel che si può e si deve fare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico