Aversa

La Normanna pareggia a Melfi

Mariano AriniMELFI. L’Aversa Normanna conquista un buon punto nel confronto di Melfi, valido per la terza giornata del girone C del campionato di Lega Pro Seconda Divisione, pareggiando 2-2.

Mister Sergio si affida al 4-4-1-1 con Longo alle spalle di Sarli, mentre la squadra di casa si presenta con un modulo più spregiudicato, il 4-3-3. Al 5’ minuto Chiaria prova un pallonetto a scavalcare la difesa, poco all’interno dell’area del Melfi, ma Di Girolamo resta calmo e sventa la minaccia di testa consegnando la sfera a Pettinari. Ancora Melfi con Mitra che al 10’ ci prova con una punizione dalla distanza deviata in angolo dalla difesa granata. Dopo aver affondato continuamente, al 23’ l’Aversa passa in vantaggio con Arini che, su cross di Sarli, svetta più alto di tutti e insacca la sfera alle spalle di Careri. 4’ dopo, sono ancora gli uomini di Sergio a rendersi pericolosi con un calcio a giro di Chietti che non centra il bersaglio e termina al lato della porta lucana. La risposta del Melfi arriva al 36’ con un diagonale di D’Andria che Pettinari blocca in presa sicura. Al 47’ si va negli spogliatoi con l’Aversa in vantaggio.

Nella ripresa, il confronto inizia male per la formazione di Sergio che pareggia con un autorete di Arini che, sfortunato, intercetta male un diagonale di Mitra ed insacca nella propria porta, riportando il confronto in parità. 60’ dopo Zolfo sfiora il raddoppio con un tiro dal limite che va a fil di palo. L’Aversa Normanna resta comunque viva e alla ricerca della rete con Sarli al 5’ che prova a piazzare la sfera nell’angolino della porta lucana scoperto, senza tuttavia centrare il bersaglio. Al 9’ si rivede il Melfi con un calcio dalla distanza di Mitra che termina out. Al 18’ l’Aversa arriva al raddoppio ancora con Arini che, su cross di Bertoncini, come nel primo tempo, salta più alto di tutti e insacca di nuovo di testa, portando in vantaggio i granata. Passano appena 5’ e il signor Mariani concede un rigore al Melfi per atterramento di Arini ai danni di Arcamone. Dal dischetto trasforma proprio il numero undici lucano che riacciuffa il risultato e spiazza Pettinari. Al 29’, il Melfi, dopo aver pareggiato, prova a portarsi in vantaggio con una punizione di Mitra che Pettinari respinge prontamente in angolo. Nel finale la gara si spegne e si assesta sul risultato finale di 2-2.

MELFI – AVERSA NORMANNA 2-2

MELFI (4-3-3): Careri; Sicignano, Gabrieli, Vignati, Naglieri; Bulla (20’ st Dentamaro), D’Andria, Mitra; Lo Iacono, Chiaria (31’ st La Porta), Arcamone. A disp: Scarzanella, Rogato, Arvia, Viola, Marino. All. Rodolfi.

AVERSA NORMANNA (4-4-1-1): Pettinari; Ciminari, Arini, Di Girolamo, Bertoncini; Coquin (48′ st Massimo), Mariniello, Zolfo, Chietti (30’ st Perna); Longo (22’ st Tovalieri); Sarli. A disp: Del Giudice, Prisco V., Balestrieri, Prisco U.. All. Sergio.

ARBITRO: Mariani di Aprilia

ASSISTENTI: Napolano e Curatoli di Napoli.

RETI: 23’ pt Arini (A); 1’ st Arini (aut.), 18’ st Arini (A), 23’ st Arcamone (M) su rigore

AMMONITI: Chietti (A), Chiaria (M), Arini (A), Gabrieli (M).

NOTE: Spettatori 1000, cinquanta circa provenienti da Aversa. Angoli 2-5: . Recupero: 2’pt, 5′ st.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico