Aversa

Cosadirci: “Settembre ad Aversa, torna il caos”

CosadirciAVERSA. “Anche quest’anno al ritorno dalle vacanze i cittadini di Aversa si stanno trovando con il solito caos, veicolare e non, frutto delle responsabilità di amministratori e polizia municipale e del menefreghismo di chi risiede o viene in città”.

Parole due quelle di Gennaro Mariniello del comitato civico Co.sa.dir.ci. di Aversa”. E’ inutile passare in rassegna le cause: sono le stesse da decenni, aggravate da alcune scelte rivelatesi controproducenti circa i cambi di direzione di alcune strade e circa l’abuso delle strisce blu. Vogliamo invece dare alcuni consigli, confidando nell’ascolto: Aversa ha bisogno di una vasta e capillare campagna di educazione alla mobilità cittadina, attraverso insegnamenti nelle scuole, campagne di educazione, sistemi di informazione in tempo reale con display da piazzare nei punti strategici della città; Aversa necessita di un sistema di trasporto interno con minibus elettrici che colleghino le zone periferiche con i punti nevralgici della città, specie dove vige la zona a traffico limitato, Aversa ha bisogno di aree periferiche di parcheggio da dove far partire i minibus elettrici, come di un sistema di informazione ( i display anzidetto) sulle disponibilità di posti auto nelle aree di sosta distribuite nelle zone più centrali; Aversa necessita di una definizione certa e capillare di dove parcheggiare le auto. A mò di esempio: coloro che (commercianti, utenti) per i motivi più vari non vogliono parcheggiare nelle aree a pagamento intasano le strade parallele od ortogonali a via Roma creando difficoltà di viabilità e di invivibilità ai residenti, talora negando il transito ad auto o furgoni più larghi; Aversa ha bisogno di una Polizia Municipale efficiente. Bisogna smetterla di nascondersi dietro le deficienze attribuite all’Amministrazione o la carenza di organico. E’ giunta l’ora di assumersi le responsabilità e di impegnarsi seriamente a rispettare e far rispettare le leggi. Si vedono troppi vigili in orari morti in zone ove non servono, e nessun vigile a risolvere i problemi di circolazione nelle ore critiche nei posti caldi e quotidianamente intasati della città. L’arroganza, la strafottenza ed il disprezzo delle regole e dei diritti comuni vanno sanzionati continuativamente e senza eccezioni. Senza l’osservanza delle regole del viver civile Aversa non può aspirare ad una vita ordinata, normale. Né i cittadini possono sentirsi orgogliosi di vivere in una città caotica e scarsamente accogliente”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico