Succivo

Atellana Festival: il concorso, i premi e la giuria

Atellana FestivalSUCCIVO. Oramai pochi giorni all’Atellana Festival, il contest per gruppi emergenti e musiche indipendenti che dal 4 al 6 settembre ospiterà band da tutta italia sul palco del Castello di Teverolaccio in Succivo accompagnati ogni sera da nomi di spicco della scena indie e alternativa.

Si comincia venerdì 4 settembre dove il contest delle band in gara saranno chiuse dall’esibizione dei Zen Circus, un live spartiacqua in cui la band chiuderà il tour di “Villa Inferno” e anticiperà il loro prossimo lavoro “Andate tutti affanculo”, sabato è la volta di Madaski e i The Dub Sync accompagnato per l’accasione dal socio di sempre Bunna, la formazione inedita direttamente dagli Africa Unite in una performance tutta da ballare ai ritmi dub e reggae. La serata finale sarà chiusa dai Ministri, il gruppo indie del momento che racconteranno “tempi sempre più bui”.

Definita anche la giuria che valuterà i gruppi in gara e coronerà il vincitore dell’ottava edizione dell’Atellana Festival: Emilio Di Donato, direttore del portale musicale CasertaMusica.com nonché direttore dell’Orchestra Popolare Casertana, Vinci Acunto, produttore, musicista e responsabile dello studio di registrazione NUT di Napoli, Fabio Petrungaro, esperto musicale, Paolo Graziano, vicedirettore del magazine Fresco di Stampa, Fabio Sorrentino, musicista, Paolo Trama, critico e giornalista, Luigi Ferraro, responsabile del portale di musica CampaniaRock.it e Fabio Cardone, responsabile dell’associazione Do Not Disturb.

La kermesse punta anche su importanti collaborazioni che cureranno aspetti musicalmente rilevanti all’interno della manifestazione, da queste collaborazioni sono nati il premio speciale “Miglior Testo” realizzato con la collaborazione del magazine Fresco di Stampa, che premierà il gruppo che avrà portato al festival il brano con il miglior contenuto. Poi altri due premi: un premio “Produzione”, targato Nut Studio, che premierà il gruppo che ha realizzato il miglior prodotto discografico, giudicato sulla base dei brani inviati e dell’esibizione live. Infine il premio alla “Critica” realizzato in collaborazione col portale casertano CasertaMusica.com, il network più influente relativamente alla musica di Caserta e provincia, che affianca lo Spaccio Culturale per il quinto anno nella realizzazione della manifestazione.

Un edizione che conferma la vocazione indipendente del festival di Atella che non mancherà nella proposizione di momenti artistici, con mostre ed expo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico