San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Rifiuti sversati sul Viale Carlo III°, proteste dei residenti

 SAN NICOLA LA STRADA. Torniamo ad occuparci, ancora una volta dei residenti lungo il Galoppatoio est, strada che corre parallela al Viale Carlo III, che denunziano lo sversamento illegale di rifiuti nel corso del week end.

Dopo nostri ripetuti interventi, con i quali avevamo denunziato una situazione di allarme sociale ed igienico sanitario, dovuto al fatto che i 17 cassonetti per la spazzatura, installati dall’Amministrazione comunale, vengono presi letteralmente d’assalto nel corso del week end (nonostante l’ordinanza che vieta di gettare i sacchetti della spazzatura la domenica). Con le abitazioni dei residenti a poche decine di metri di distanza, l’area è diventata una vera e propria discarica abusiva, con centinaia di sacchetti abbandonati all’esterno dei cassonetti e, con le alte temperature di questi ultimi giorni, l’umido è diventato putrescente e maleodorante a tal punto da provocare conati di vomito.

A questo scempio, frutto dell’inciviltà delle persone, non si riesce a trovare rimedio, forse sarebbe opportuno eliminare completamente tutti i cassonetti della spazzatura, così che la gente si rechi presso le tre stazioni ecologiche all’uopo allestite dal Comune. Molti residenti del Galoppatoio est hanno preso i loro cellulari ed hanno filmato lo scempio e le immagini sono anche finite sul web.

 Si tratta, dunque, di veri e propri “inquinatori ambientali”, oltre che di “incivili”, che andrebbero perseguiti penalmente. Purtroppo, i controlli della Polizia Municipale sono assenti, così come pure quelli delle guardie ecologiche del Consorzio “Calatia”. Lo stato di degrado in cui versa il Galoppatoio e quello in cui sono costretti a convivere i residenti, è così elevato che questi ultimi chiedono maggiore attenzione al sindaco Pascariello.

“Abbiamo gli stessi diritti di tutti gli altri sannicolesi – ci ha raccontato un residente – Anche se siamo in una zona non propriamente residenziale ed abbastanza periferica, godiamo degli stessi diritti”. Ancora una volta i residenti si sentono considerati cittadini di serie “B” e denunziano i gesti incivili dei molti che, ad ogni del giorno e della notte, vengono a scaricare materiale di ogni tipo in questa strada sicuramente di scarso traffico veicolare e perciò appetibile da parte di chi non vuole occhi indiscreti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico