Orta di Atella

L’Ats denuncia il degrado di Casapozzano

 ORTA DI ATELLA. Con una petizione inviata ai commissari prefettizi, al responsabile dell’ufficio urbanistico, nonché al comando vigili urbani, la libera associazione “Ats” ha voluto dar voce ai cittadini ortesi ed in particolare a quelli del borgo di Casapozzano che vivono in una situazione di degrado urbano latente.

In un breve periodo sono state raccolte circa 200 firme. Infatti, la manutenzione della piazza Virgilio è pressoché inesistente, il manto stradale è pieno di buche e di avvallamenti, la segnaletica è divelta e crea non pochi pericoli ai passanti ed ai piccoli che la frequentano, senza contare l’assenza delimitata degli spazi per la sosta che crea non pochi problemi, al traffico urbano e pedonale. L’associazione tiene a precisare che “tale petizione non ha nulla di politico, visto che le forze politiche in questo momento sono prese da ben altri interessi”.

“L’obiettivo – spiegano da Ats – è porre l’accento sulle problematiche della manutenzione ordinaria, alle quali sembra che i commissari non diano conto, anzi nulla si opera per eliminare i pericoli e le problematiche della quotidianità, ma si pensa solo a gettare fango sul popolo di Orta. Sperando che questa segnalazione come quelle che verranno in futuro, possano dar monito e spunto alle amministrazioni in carica, siano esse prefettizie che tradizionali, per porre interventi veri e concreti, i cittadini ortesi già feriti nell’orgoglio e nella dignità, sperano di poter ancora elogiare e vantarsi di appartenere ad una comunità meravigliosa come quella ortese conosciuta anche oltre i confini d’Italia per le fabule atellane e per le alte imprenditorie e professionalità locali”.

L’associazione “Ats” chiede, inoltre, alle autorità di adoperarsi ad effettuare la dovuta manutenzione dell’area denominata Piazza Virgilio, la quale, come si nota dalle foto inviate e che pubblichiamo, verte in un deplorevole stato di abbandono, con la pavimentazione in più punti dissestata. Inoltre, la segnaletica presente è del tutto divelta con un conseguente rischio per i passanti.

Le foto del degrado (clicca per ingrandire)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico