Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Fusco: “L’Ambiente rinasce con Nucleo Volontari Ambiente”

Mario FuscoMONDRAGONE. Alla vigiliadi unFerragosto che si preannuncia caldissimo, l’assessore all’Ambiente Mario Fusco traccia un bilancio delle attività promosse e poste in essere dal suo assessorato.

“Non posso che essere soddisfatto del lavoro realizzato in occasione dell’Estate 2009. Sono più volte intervenuto sulla stampa per annunciare inziative ed interventi al fine di dare un segnale di svolta rispetto ai temi ambientali sul nostro territorio. Quanto promesso è stato pienamente mantenuto partendo dall’acquisto di due spazzatrici, alla creazione di eco-point presso i quali gli stabilimenti balneari ed altri esercizi commerciali possono conferire i propri rifiuti anzichè accumularli sul lungomare alla creazione di un Nucleo di Volontari per l’Ambiente.
Proprio questi ultimi sono una delle inziative di cui sono più orgoglioso. Non tanto e non solo per l’attività di controllo che svolgono a supporto dei nostri Vigili Urbani, maperchè rappresentano un concreto momento di cittadinanza attiva. I Volontari rappresentano una risorsa speciale per Mondragone, in quantodimostrano che l’Ambiente non può essere un problema demandato solo al Comune, ma deve essere inteso come patrimonio di tutti. Proprio la mancanza di senso civico rappresenta, comeal solito, il principale ostacolo ad una vera svolta.
 Con l’ordinanzasindacale n. 22 del 13 luglio scorso si è stabilito, proprio per evitare la creazione di cumuli di rifiuti lungo le strade, che ogni famiglia si doti di un semplice contenitore di plastica, così come facevano i nostri genitori ed i nostri nonni. Non è pensabile che il decoro urbano venga risolto dai Carabinieri e dai Vigili Urbani. Sono i singoli cittadini che devono, con il proprio esempio, creare il cambiamento. In ogni caso sono veramente molte le multe elevate dal Comando di Polizia Muncipale proprio in relazione alla mancata osservanza delle ordinanze in materia di conferimento dei rifiuti. Ripeto, però, non saranno solo e soltanto le multe a creare un cambiamento di mentalità.
Dopo le pretestuose polemiche che si sono registrate all’inzio della stagione estiva,ogni cittadino ed ogni turista può facilmente rendersi conto dello stato della pulizia dell’arenile.Conuna spesasensibilmente ridotta rispetto al passato abbiamo assicurato un livello superiore di pulizia, grazie soprattutto alla macchina puliscispiaggia che abbiamo acquisito al patrimonio dell’Ente. Anche in questo caso, dobbiamoavere la massima collaborazione di quanti usufruiscono dellaspiaggia libera, affinchè i risultati conseguiti non vadano dispersi. Rimane sempre la necessità di un nuovo senso civico”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico