Italia

Livorno, malato psichico ruba pullman e uccide un uomo

 LIVORNO. Un uomo in cura da tempo per disturbi psichiatrici ha rubato un pullman da un deposito, investendo un meccanico che stava riparando un camper sul bordo della strada.

E’ nella notte tra lunedì e martedì a Rosignano, in provincia di Livorno. Giampaolo Poletto, 38 anni, intorno alle 4 è entrato nel deposito e si è impossessato dell’automezzo. Verso le 9 del mattino ha preso gli Scali della Dogana D’Acqua, nel quartiere Pontino, dove c’era Enrico Raffaelli, 40 anni,che stava riparando il camper. Il pullman ha urtato violentemente il retrotreno del camper schiacciando contro il muro di una casa il meccanico. Inutili i soccorsi, per Raffaelli, che abitava poco lontano dal luogo della tragedia, con la moglie e i due figli di 22 e 17 anni, non c’è stato nulla da fare.

Il magistrato di turno, Giuseppe Rizzo, ha disposto l’esame esterno della salma prima di dare il nulla osta per i funerali.

Poletto, giostraio di professione e residente a Rosignano, è stato arrestato dai vigili urbani con l’accusa di omicidio colposo, ma dovrà anche rispondere del furto del bus. In cura presso una clinica di Cecina, nelle scorse settimane aveva tentato di dare fuoco alla propria casa e le autorità locali ne avevano chiesto la custodia per scongiurare altri pericoli. La proposta, però, era stata respinta dai giudici che hanno deciso di lasciare l’uomo in libertà.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico