Italia

Esodo: mattinata da inferno, poi traffico regolare

 VENEZIA.Già dalle prime ore di sabato si sono registrate code lungo lestrade dovute alla partenza dell’esodo di agosto.

SulPassante di Mestre, alle 5,40 del mattino, si sono creati 11 chilometri di coda, poi la circolazione è ripresa tranquillamente.La chiusura della bretella, con conseguente deviazione sulla tangenziale di Mestre A57 e sulla A27 Venezia-Belluno, è durata solo un’ora.

Nel traforo del Monte Bianco, che collega Italia e Francia,sul versante italiano, in Valle d’Aosta, l’attesa per percorrere il tratto è di trenta minuti, mentre dalla parte francese per chi intende venire in Italia ci sono due ore di attesa.

Rallentamenti si sono registrati sulla A1 Milano-Bologna, poi risolti,mentre sulla A14 Adriatica non ci sono più code sul nodo di Bologna. Sulla stessa autostrada fra Bologna ed Pescara forti rallentamenti nel tratto compreso tra Faenza e Rimini sud, nella tratta Ancona nord – Loreto, in direzione sud: i tempi di percorrenza da Bologna S.Lazzaro a Pescara Nord sono di circa 5 ore e 30 minuti. Più a sud, occorrono 70 minuti per la tratta compresa tra Pineto e Pescara sud in direzione di Bari, mentre sono necessari 40 minuti per percorrere la tratta compresa tra Cerignola est – Canosa, sempre in direzione di Bari.

Code in Liguria sulla A7 per la chiusura di un tratto per lavori. Sulla A9 proseguono i disagi in uscita dalla Lombardia verso la Svizzera: coda di 9 chilometri. Traffico intenso, con code e rallentamenti, anche alla barriera di Milano Est in ingresso sulla A4. Code e rallentamenti sulla A5 al traforo del monte Bianco e sulla A22 del Brennero in direzione nord tra Nogarole Rocca e Rovereto Sud. Sulla A15 Parma-La Spezia verso sud rallentamenti con code a tratti in prossimità dell’allacciamento con la A12 Genova-Livorno. Sulla A30 Caserta-Salerno rallentamenti dopo la barriera di Mercato San Severino.

Sulla A3 Salerno-Reggio Calabria il traffico intenso ha spinto l’Anas e la polizia stradale ad attuare il dispositivo di deviazione del traffico diretto a nord in due tratti calabresi dell’autostrada. Gli automobilisti diretti a nord, infatti, vengono fatti uscire allo svincolo di Pizzo e indirizzati sulla statale 18 sino a Lamezia Terme. Lo stesso accade a Falerna, dove il traffico viene deviato sulla statale 18 e poi sulla statale 107 sino a Cosenza per permettere ai viaggiatori diretti a sud di percorrere su due corsie tratti in cui si viaggia normalmente a doppio senso di circolazione per la presenza di cantiere inamovibili.

Si è normalizzata, al momento, la situazione agli imbarcaderi di Villa San Giovanni (Reggio Calabria) per la Sicilia, dove i tempi di attesa per traghettare sono rientrati nella norma. A causa della caduta di un masso sulla sede stradale, è stata chiusa la statale Sorrentina all’altezza di Vico Equense.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico