Italia

Arrestato in Francia il “re della truffa”. Tradito dall’amore

 TOLONE (Francia). E’ italiano il “re della truffa” ed è stato arrestato giovedì dalla polizia presso la località francese di Tolone.

Lui è Carlo Rao, 31enne originario di Gorizia ma residente a Roma nel quartiere Celio, e in pochi anni è divenuto il numero uno dei ricercati per truffa. Attraverso l’uso di pseudonimi ha messo a segno migliaia di truffe che gli hanno fruttato quasi un milione di euro.

La sua attività andava avanti da cinque anni e Rao, attraverso cambi repentini d’identità, si spacciava volta per volta per tour operator, per proprietario di immobili da locare o vedere o, infine, proponendo aste on line per gioielli e cellulari. Comodamente davanti allo schermo del suo computer incassava denaro, in maniera truffaldine, incassando le caparre degli ignari navigatori che si imbattevano in uno dei suoi annunci.

A tradirlo è stato l’amore. Rao, infatti, in una lettera aveva confessato alla fidanzata di essere un truffatore e non un noto produttore musicale olandese come le aveva fatto credere: “Dolcissimo amore mio, sono un rovina vacanze”. Dopo la lettera era sparito per una settimana, poi è rientrato dopo una settimana si era barricato in casa e aveva costretto anche la sua fidanzata a restare con lui. Da qui la denuncia del padre della ragazza che, preoccupato per la figlia, lo aveva denunciato per sequestro di persona.

Il re della truffa però era già fuggito all’estero così nei suoi confronti è partito un mandato di cattura europeo emesso dal gip del Tribunale di Roma Guglielmo Muntoni su richiesta del pm Luca Palamara. Rao è stato scovato nella località francese di Tolone e arrestato con l’accusa di truffa, falso e sequestro di persona.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico