Italia

16enne stuprata durante una sagra: arrestato giovane romeno

 ROMA. L’ha conosciuto ad una festa di paese. Mai avrebbe immaginato che l’avesse stuprata. E’ successo giovedì sera, ad Arcinazzo Romano, un paese di montagna in provincia di Roma.

Una studentessa di 16 anni, che abita in un paese limitrofo,ha raccontato di essere stata violentata da un romeno di 18 anni, O.G.C., figlio di genitori residenti in un’altra provincia del Lazio, che è stato arrestato. Il ragazzo era arrivato in Italia da poche settimane e attualmente era stato assunto come guardiano notturno in una ditta degli Altipiani di Arcinazzo.

La ragazza ha riferito di averlo conosciuto durante la stessa serata, durante la “Magnalonga”, una sagra con stand di degustazione enogastronomica. Dopo aver scambiato quattro chiacchiere in un’area dedicata ai giovani, il giovane l’avrebbe portata in un luogo poco distante, più appartato, violentandola. La studentessa aveva bevuto molto durante la sagra, sembra che fosse addirittura in stato di incoscienza. A notte inoltrata, dopo essere stata cercata da parenti e amici, ha raccontato in lacrime alle sue amiche dello stupro subito. Poil’arrivo dei carabinieri di Subiaco, diretti dal capitano Alessandro De Vico, che, sulla base dell’identikit fornito dalla ragazza, hanno arrestato il presunto stupratore, ora rinchiuso nel carcere di Rebibbia di Roma.

Sconcerto in paese. “Sono sconvolto, – ha detto il sindaco Sandro Biferi – sono stato fino all’una di notte alla festa e non ho saputo nulla. Oggi mi è stato comunicato tutto dai carabinieri. Siamo indignati, anche se la ragazza non è di Arcinazzo ma di un paese vicino. Non avrei mai immaginato una cosa del genere. Sono addolorato perchè tutti siamo genitori e fatti di questa gravità sono davvero inaccettabili”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico