Home

La Juve conquista il Trofeo Rim: Inter battuta ai rigori

AmauriPESCARA. La Juventus si aggiudica il trofeo Tim, davanti ai 22mila spettatori di Pescara, prima regolando l’Inter ai rigori, poi infliggendo al Milan un secco 2-0.

L’Inter dal canto suo, dopo aver sprecato le sue brave occasioni contro i bianconeri, si prende la rivincita contro un Milan che, invece, continua a collezionare sconfitte in un precampionato disastroso: con le due di questa sera il totale sale a 8.

Juventus-Inter 7-6. Il primo atto è della Juventus, che ai rigori supera un’Inter apparsa più incisiva. In svantaggio per un bel pallonetto di Tiago Motta, la Juventus non perde la calma. Quaresma spreca calciando da lontano e fuori, su errore difensivo di Cannavaro e Legrottaglie. La Juve ha l’occasione per pareggiare, con un rigore per fallo di Materazzi su Amauri, ma Iaquinta si fa parare il tiro da Julio Cesar. Nell’occasione, Materazzi viene espulso per proteste e due minuti dopo uno svarione di Rivas in appoggio, appena entrato, consente ad Amauri di anticipare Julio Cesar e pareggiare. Poi i rigori, con gli errori decisivi di Samuel e Santon e ripetute imprecazioni di Mourinho alla terza arbitrale.
Inter-Milan 1-0. Nel secondo atto l’Inter vince anche il secondo derby stagionale e il Milan continua a collezionare solo sconfitte. I nerazzurri a centrocampo sono più compatti, ma in attacco solo in un paio di occasioni sono incisivi. Buona la prova di Balotelli, autore del gol-vittoria, un colpo di testa su punizione di Stankovic. Solite amnesie difensive sulle palle alte per i rossoneri, che stentano ancora a trovare un gioco più veloce. La nota positiva dell’incontro è la discreta intesa tra Huntelaar e Pato, ancora evanescente Ronaldinho.
Juve-Milan 2-0. La Juve ha battuto 2-0 il Milan nella terza e ultima sfida. A segno Amauri e Iaquinta.
Al 14’Juve in vantaggio: Iaquinta serve Iago che allarga sulla destra per Amauri, il brasiliano va al tiro e fa passare il pallone sotto le braccia di Roma. Al 32′ la Juve raddoppia: Ronaldinho perde palla a centrocampo, ne approfitta De Ceglie che dialoga con Iaquinta il quale trafigge Roma.
JUVENTUS-INTER 7-6 ai rigori
(1-1 dopo 45′)

Juventus (4-2-3-1): Buffon, Grygera, Legrottaglie, Cannavaro, Molinaro, Felipe Melo, Poulsen, Salihamidzic, Tiago Motta, Iaquinta, Amauri (2 Caceres, 3 Chiellini, 12 Chimenti, 13 Manninger, 23 Ariaudo, 29 De Ceglie, 34 De Paula, 36 Alcibiade, 37 Giovinco, 39 Marrone, 40 Immobile, 43 Yago). All. Ferrara.

Inter (4-1-4-1): Julio Cesar, Santon, Samuel, Materazzi, Chivu, Cambiasso (34′ Krhin), Quaresma (41′ Rivas), Vieira, Thiago Motta, Stankovic (44′ Balotelli), Mancini (36′ Milito). (1 Toldo, 20 Obi, 21 Orlandoni, 46 Caldirola, 47 Aubec, 48 Crisetig, 49 Destro). All. Mourinho.

Arbitro: Damato di Barletta
Reti: 25′ Tiago Motta, 43′ Amauri
Sequenza rigori: Milito (I) gol; Salihamidzic (J) gol; Balotelli (I) gol; Grygera (J) gol; Chivu (I) gol; Felipe Melo (J) gol; Tiago Motta (I); Poulsen (J) palo; Samuel (I) fuori; Amauri (J) gol; Vieira (I) gol; Iaquinta (J) gol; Santon (I) parato; Legrottaglie (J) gol.
Angoli: 2 a 1 per la Juventus
Recupero: 2′
Espulso: 40′ Materazzi per proteste
Spettatori 22.000.

INTER-MILAN 1-0

Inter (4-3-3): Julio Cesar, Santon, Materazzi, Samuel, Chivu (45′ Caldirola), Vieira, Stankovic, Thiago Motta, Balotelli, Milito, Quaresma (32′ Mancini)(1 Toldo, 15 Krhin, 19 Cambiasso, 20 Obi, 21 Orlandoni, 24 Rivas, 47 Aubec, 48 Crisetig, 49 Destro). All. Mourinho.

Milan (4-3-1-2): Storari, Oddo, Nesta, Favalli, Antonini, Abate, Gattuso, Flamini, Ronaldinho, Pato, Huntelaar (4 Kaladze, 9 Inzaghi, 14 Onyewu, 22 Borriello, 31 Roma, 49 Di Gennaro, 51 Strasser, 52 Zigoni, 53 Oduamadi, 54 Ikaande, 56 Albertazzi, 57 Scampini, 58 Verdi). All. Leonardo.

Arbitro: Doveri di Roma.
Rete: 25′ Balotelli
Angoli: nessuno.
Recupero: 1′.
Ammoniti: Chivu, Antonini e Stankovic per gioco falloso.
Note: gara sospesa per 8′ (dal 17′) per un guasto all’impianto di illuminazione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico