Esteri

Kabul, banda di talebani assalta una banca: uccisi dalla polizia

 KABUL. Non si placa l’offensiva dei talebani in vista delle presidenziali del 20 agosto. Nella mattinata di mercoledì un commando armato ha assalito una banca nel quartiere di Jadi Maiwand, nel centro della capitale.

Si sono asserragliati al quinto piano dell’edificio e hanno ingaggiato una sparatoria con i poliziotti. Almeno cinque dei sei componenti del commando sono stati uccisi, come riferito dal portavoce del ministero dell’Interno Zemarai Bashari.

Il governo afghano, intanto, ha chiesto il silenzio stampa sugli attentati per non allarmare gli elettori. Anche in questo caso, il ministero dell’Interno aveva dapprima parlato dell’azione di “ladri o rapinatori”, ma poi la polizia ha ammesso che si trattava di talebani.

Un portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahed, ha riferito che all’assalto alla banca hanno partecipato quattro guerriglieri e che una ventina di combattenti e kamikaze si trova a Kabul in attesa dell’ordine di attaccare.

Nella zona dell’assalto c’era poca gente in giro in quanto oggi in Afghanistan è festa nazionale: si commemora l’indipendenza dal dominio britannico.

Nei giorni scorsi i talebani avevano attaccato la base Nato della capitale. Martedì addirittura tre gli attentati in un solo giorno a Kabul: al Palazzo Presidenziale, al quartier generale della polizia e contro un convoglio di truppe americane, provocando morti e feriti. L’offensiva è stata anche mediatica, con la distribuzione di volontini con cui gli estremisti islamici minaccianodi tagliare orecchie e dita a chi andrà a votare giovedì.

Fonti militari della Nato, hanno reso noto che un militare statunitense è stato ucciso martedì in un attacco delle milizie talebane nel sud dell’Afghanistan. Sale così a 45 il numero delle vittime militari statunitensi in Afghanistan nel mese di agosto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico