Esteri

Cecenia, attacco kamikaze: uccisi quattro poliziotti

 GROZNY. Riesplode l’allarme attentati in Cecenia dove la scorsa notte, nel villaggio di Mesker, a 20 chilometri da Grozny, quattro poliziotti sono morti e un altro è rimasto ferito.

Fonti locali riferiscono che un attentatore suicida si è avvicinato ai cinque poliziotti all’interno di un auto-lavaggio, dove stavano attendendo la pulizia del loro veicolo, quando ha attivato un ordigno artigianale che ha scatenato una violenta esplosione. I quattro poliziotti sono morti sul colpo.

Già venerdì scorso altri quattro poliziotti e una passante erano rimasti uccisi in due attacchi eseguiti da kamikaze in sella a delle bicilette.

Una recrudescenza terroristica chesta colpendo anche la vicina Inguscezia, dopo la fine delle operazioni militari russe.Venerdì un agente è stato ucciso: i killer hanno aperto il fuoco contro l’auto su cui viaggiava. Lunedì un poliziotto è stato ucciso e altri quattro feriti in uno scontro a fuoco con i ribelli nella zona dell villaggio Duba-Yurt.

Intanto, il premier russo Vladimir Putin ha incontrato il presidente Ramzan Kadyrov per discutere della situazione socio-conomica, dell’occupazione e di alcuni progetti di investimento. Durante la sua visita,Putin ha reso omaggio alla tomba del padre di Kadyrov, Akhmad, il presidente ucciso a maggio del 2004 in un attentato dinamitardo allo stadio di Grozny e che lunedì avrebbe compiuto 58 anni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico