Caserta

Vela, il giovane casertano D’Errico ai Mondiali in Brasile

Guido D’ErricoCASERTA. Prima volta per un casertano a un mondiale di vela: Guido D’Errico, 15 anni, appartenente ad una nota famiglia residente nel capoluogo, tesserato per il Reale Yacht Club Canottieri Savoia di Napoli,…

… è partito nei giorni scorsi per il Brasile dove fino al 14 agostoè in programma a Niteroi, splendida località a 5 km. da Rio de Janeiro, la competizione iridata delle classi optimist a livello giovanile. E’ l’unico velista del centrosud inserito nella cinquina che rappresenta l’Italia sotto la guida del tecnico federale Massimo Giorgianni; con lui gli altri giovani skipper Ettore Botticini di Follonica, Maximilian Kuester di Bellano, Carlotta Omari Barcola di Trieste e Matteo Pilati di Maderno.

Per Guido D’Errico si tratta di una impresa molto impegnativa visto che da qualche anno il giovane velista casertano, stabilmente inserito nel gruppo agonistico azzurro, si segnala come il vero fuoriclasse in grado di riportare la vela della nostra regione ai vertici assoluti. Nell’ultima annata ha partecipato a tutti i raduni della nazionale ed ha ottenuto importanti risultati tra cui il secondo posto al Trofeo Internazionale “Marcello Campobasso” di Napoli, il terzo alla Regata Internazionale a Pola in Croazia, il terzo alla Regata Internazionale “Winter Cup” a Marsala, il terzo alle selezioni nazionali per europei e mondiali a Riva del Garda. Ha partecipato, unico rappresentante italiano, alla regata mondiale a invito svoltasi alle Bermuda.

Encomiabile il sacrificio cui si sottopone, grazie all’aiuto del papà Roberto (medico all’Ospedale Pellegrini di Napoli), per allenarsi a Napoli presso la base nautica del Circolo Canottieri Savoia, facendo quasi ogni giorno il pendolare da Caserta, dove studia e abita.

“E’ un’altra delle nostre punte di diamante – sottolinea il presidente del Comitato Provinciale Coni Michele De Simone – peraltro in una disciplina difficile da praticare e nella quale siamo poco presenti nonostante i circa cinquanta chilometri di litorale domizio, dove da tempo stiamo lavorando per attivare punti di riferimento tecnico logistici per lo sviluppo degli sport nautici. La speranza per un concreto insediamento di attività sportive legate alla risorsa mareè rivolta, al momento, alla realizzazione del nuovo porto turistico di Pinetamare, nel cui progetto sono previste infrastrutture dedicate appunto alla vela ed alle altre discipline nautiche”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico