Caserta

“Scuole Aperte”, accordo Maestri del Lavoro-Comprensivo Ruggiero

 CASERTA. Per la prima volta i Maestri del Lavoro d’Italia firmano nel sud del paese un accordo di partenariato con una scuola per il progetto “Scuole Aperte”.

L’intesa è stata sottoscritta dal responsabile per la Campania e la Puglia dell’apposita commissione nazionale della Federazione Maestri del Lavoro d’Italia dott. Mauro Nemesio Rossi e dalla preside dell’istituto comprensivo A. Ruggiero di Via Trento, prof.ssa Adele Vairo. Per gli insigniti erano presenti il decano dei mdl di Caserta Errico Russi ed il mdl cav. Carlo Iacone ex appartenete al consiglio direttivo del consolato casertano ora iscritto al consolato di Roma.

“Con grande piacere è stata accolta la volontà espressa dalla prestigiosa Federazione dei Maestri del Lavoro d’Italia con la quale già abbiamo avuto modo di collaborare ed organizzare manifestazioni congiunte – ha commentato la prof. Adele Vairo – ci troviamo di fronte a persone con grande valenza professionale ed i loro apporto sarà estremamente utile nel realizzare i nostri progetti didattici e che ci vedranno impegnati per tutto il periodo del prossimo anno scolastico”.

Il bando della regione Campania per il periodo 2009- 2011 è stato emesso da circa tre mesi, e non sono molte le scuole che via aderiscono. La Scuola Alfonso Ruggiero forte della passata esperienza è stata sempre all’avanguardia in un progetto che ha l’esigenza primaria di sottrarre i giovani dalla strada e dare alle famiglie un supporto in più per l’educazione dei figli. Un progetto quello di Scuole Aperte, che esprime l’impegno istituzionale a contrastare la emarginazione ed il disagio, la dispersione e l’abbandono dei percorsi formativi, nella piena attuazione del diritto allo studio per tutto l’arco della vita, garantendo l’accesso per tutti ai saperi e alle nuove tecnologie nel riconoscimento delle specifiche abilità di ognuno e “senza distinzione di sesso, razza o religione”, sostenendo una cultura dell’ambiente che esalti gli spazi di relazione, di socialità ed inclusione.

“Consapevoli dell’impegno che affronteremo – ha commentato Carlo Iacone, – quali insigniti dal presidente della Repubblica, il nostro compito morale ed istituzionale è proprio quello di stare al fianco dei giovani. Non potevamo essere fuori da questo progetto. Inoltre la nostra partecipazione dimostra la svolta storica che si sono dati i Maestri del Lavoro di Caserta, che per lustri hanno vissuto fuori dalla realtà sociale. Un capovolgimento importante e che è costato divisioni e divergenze risolte purtroppo con la separazioni di quelli che sono per il fare da quelli amanti del ludico e della gitarella annuale. Il gruppo casertano nuovo, che opera nell’abito della commissione nazionale scuola- lavoro è diventato esempio di attivismo e primo in assoluto in Italia per le iniziative messe in campo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico