Caserta

Percorsi di Luce, Ept e Libera insieme per la legalitá

don Luigi Ciotti CASERTA. L’Ente Provinciale per il Turismo di Caserta e l’associazione “Libera” di don Luigi Ciotti insieme per la cultura e la legalità.

Venerdì prossimo 7 agosto, alle ore 21.50, un appuntamento speciale dei “Percorsi di luce alla Reggia di Caserta” sarà riservato agli ottanta giovani arrivati da ogni parte d’Italia a Castelvolturno per partecipare al campo di lavoro “Le terre di don Diana” su un bene confiscato alla camorra.

L’iniziativa è stata fortemente voluta dal presidente dell’Ept, Enzo Iodice, e dal responsabile provinciale di Libera, Valerio Taglione.

“Di fronte ai nuovi tentativi di infangare la memoria di don Peppe Diana – sottolinea Iodice – con accuse false, fatte addirittura da uomini delle istituzioni, la migliore risposta, concreta e non di facciata, è l’impegno quotidiano a favore della legalità, come ci insegnano i tanti ragazzi che stanno vivendo un’estate diversa in provincia di Caserta. E l’Ept intende contribuire a questo percorso di riscatto, dedicando una serata esclusivamente a Libera”.

Un’occasione per far conoscere la Reggia in un emozionante viaggio notturno tra storia e leggenda. “Così i ragazzi – spiega ancora Iodice – potranno comprendere che Terra di Lavoro, oltre alle emergenze, possiede un patrimonio di eccellenze da valorizzare e lasceranno la nostra provincia arricchiti da un’esperienza unica”.

Due autobus, messi a disposizione dall’Ept, arriveranno nel bene confiscato di Castelvolturno per accompagnare il gruppo alla Reggia e poi garantire il ritorno sul litorale. Si tratta della seconda iniziativa speciale dei “Percorsi di luce”, dopo quella realizzata in occasione del meeting delle Camere di Commercio italiane all’estero. Così uno degli eventi più attesi dell’estate si apre sempre di più al territorio e al suo tessuto sociale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico