Caserta

Aggressione a vigile urbano, solidarietà di Cerreto (Pdl)

Marco CerretoCASERTA. Il consigliere comunale del Pdl, Marco Cerreto, esprime la propria solidarietà e vicinanza all’agente di polizia municipale V.G., per l’aggressione subita alla partenza della processione in occasione dei festeggiamenti in onore di Sant’Anna.

L’agente, infatti, stava intervenendo quando un clandestino extracomunitario lo ha vilmente aggredito procurandogli traumi notevoli pur di non essere identificato e multato per l’attività abusiva che stava perpetuando ai danni dei tanti ambulanti italiani che come noi pagano le tasse.

“Siamo oramai da tempo a denunciare in tutta la città l’aumento del fenomeno dell’attività di venditori ambulanti clandestini che vendono merce contraffatta in varie zone della città. – afferma Cerreto – Dopo l’aggressione verbale ai danni del collega Del Gaudio in piazza Pitesti, adesso è stata la volta di un valido agente del corpo dei vigili urbani, che con grande senso di professionalità, e scarsi mezzi forniti dall’attuale amministrazione di centrosinistra, cerca di combattere il fenomeno della contraffazione e del nomadismo ambulante. I reiterati fenomeni di violenza dimostrano come sia incardinato in molti di questi soggetti il pieno convincimento dell’impunità. a questi fenomeni chiediamo di contro una risposta forte dell’amministrazione, affinché si porti sul tavolo della prefettura nel comitato sicurezza non solo la questione del nomadismo e della pirateria, ma anche un coordinamento per l’applicazione del pacchetto sicurezza varato da poco dal governo Berlusconi che prevede controlli anche degli immobili locati in nero a molti clandestini che utilizzano gli stessi sia per deposito merci sia per dormitori in condizioni igieniche da terzo mondo e sappiamo benissimo che questi fenomeni sono presenti anche nella città capoluogo. C’è bisogno di una risposta forte se non vorremo trovarci nelle condizioni in cui si sono trovate altre città come Firenze o Prato già da qualche anno. Produrrò in tal senso un’interrogazione al sindaco Petteruti ed all’assessore Ciontoli per capire se l’amministrazione voglia ancora tollerare questi spiacevoli accadimenti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico