Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Schiavone: “La raccolta differenziata deve essere porta a porta”

 CASAL DI PRINCIPE. Il consigliere comunale Vincenzo Schiavone, presidente del comitato civico “Casale 2009”, attraverso un reclamo inviato al sindaco Cristiano e ai vertici dell’Articolazione territoriale Ce2, …

… chiede ai responsabili del settore di “ottemperare in modo oculato e preciso alla raccolta differenziata dei rifiuti”, così come previsto dal contratto, e di “adottare tutti i provvedimenti necessari ed utili per il miglioramento del servizio, onde non pregiudicare i diritti di alcuni cittadini”. Schiavone, in particolare, sottolinea che la raccolta differenziata deve essere effettuata con la modalità “porta a porta”, dunque a domicilio.

“In questi giorni – il consigliere di opposizione di ‘Alba Nuova’ – diversi cittadini ci hanno esposto i loro reclami e le loro proteste, e soprattutto quelli residenti nelle strade senza uscita, lamentando che il compattatore assolutamente non entra all’interno del vicolo costringendoli a trasportare i loro rifiuti sulla strada principale. A questo punto vorremmo sapere, visto che la Tarsu è richiesta dal Comune a tutti i cittadini, qual è il motivo di questo ulteriore disservizio a cui si è soggetti, e perché non viene rispettato quanto previsto dal contratto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico