Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Differenziata, Schiavone: “Il servizio non e’ nemmeno al 20%”

Vincenzo SchiavoneCASAL DI PRINCIPE. “Sulla stampa ne leggo di tutti i colori da parte di esponenti della giunta Cristiano, come il fatto che il paese oggi sia ‘più pulito’ e che la raccolta differenziata è attiva ‘al meglio delle possibilità’”.

Lo afferma il consigliere di opposizione di “Alba Nuova”, Vincenzo Schiavone. “Voglio ricordare – aggiunge il consigliere, che è anche presidente dell’associazione “Casale 2009” – che solo dopo la proposta del Sottosegretario di Stato Guido Bertolaso di commissariare il Comune per inadempienza della raccolta differenziata si è visto attivare un servizio che oggi non tocca nemmeno il 20% di quello che dovrebbe essere la semplice ordinarietà, tenuto conto che il servizio completo dovrebbe essere quello descritto dall’ormai famosissimo articolo 1, che prevede la raccolta porta a porta dei rifiuti differenziati, degli ingombranti, etc”.

Schiavone continua: “Qualcuno ha sostenuto che l’azione del comitato ‘Casale 2009’, da me presieduto, fosse solo quella di muovere critiche all’amministrazione e gettare fango su Casal di Principe. Innanzitutto l’opera del comitato cittadino è tesa a dare voce a tutti cittadini casalesi e a portare delle osservazioni finalizzate alla correzione di quel servizio carente, che siamo costretti a subire. Ma soprattutto l’unico fango di cui mi preoccuperei, è quello che si accumula sulle strade del centro cittadino e della periferia, quello che si accumula nei pozzetti di raccolta delle acque piovane ai bordi delle strade vicine ai muri delle nostre abitazioni, cioè nelle ‘cunette’, emanano uno sgradevole odore e sono veicoli di insetti e topi; quasi sempre i cittadini sono costretti a pulirli da soli. Pertanto invitiamo l’Amministrazione ad eliminare questo tipo di fango dalla città e permettere all’acqua delle prime piogge autunnali di defluire senza formare quelle pozzanghere che nei mesi di settembre o ottobre si trasformano in veri e propri allagamenti delle strade cittadine”.

“Gli esponenti dell’amministrazione Cristiano – conclude Schiavone – affermano di aver ricevuto i complimenti da molte persone per i risultati ottenuti dalla raccolta rifiuti. A questo punto vorrei sapere i complimenti per che cosa? Per un servizio che costituisce l’ordinaria amministrazione, che non viene svolto neanche a pieno ritmo, ma solo in modo parziale e a caro prezzo, co un Consorzio che incamera completamente la tassa sui rifiuti ed è del tutto inadempiente, perché svolge un servizio inadeguato e con mezzi inadatti ed insufficienti. Preoccupiamoci di realizzare e pretendere un servizio più efficiente ed efficace, che renda veramente pulito il nostro paese”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico