Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Alba Nova, lettera aperta a Guido Bertolaso

Alba NovaSAN CIPRIANO. In questi giorni i mass media hanno informato la cittadinanza che alcuni comuni della provincia di Caserta sono finiti nella “black list” perché inadempienti nella raccolta differenziata dei rifiuti e per i quali è stato proposto il commissariamento.

L’Associazione Alba Nova, a prescindere dalle motivazioni per le quali i comuni inadempienti non hanno ottemperato a quanto prevede la legge, condivide la necessità di vigilare sull’operato delle amministrazioni locali sullo smaltimento dei rifiuti e fa rilevare che, nonostante i cittadini di San Cipriano d’Aversa pagano, anche in maniera eccessiva, la Tarsu e che il Comune è stato amministrato da una Commissione Straordinaria per circa sedici mesi: “la raccolta differenziata dei rifiuti non è stata attuata nelle forme e modalità previste dalla legge; le isole ecologiche, previste dalla legge, finora, non sono state realizzate; la cittadinanza non é stata informata sulle modalità di differenziazione dei rifiuti e sui giorni e gli orari durante i quali sarebbero stati raccolti”.

“A questo punto – continuano dall’associazione – alcune domande sorgono spontanee: perché il Comune di San Cipriano d’Aversa non è stato inserito nell’elenco dei comuni inadempienti in merito alla raccolta differenziata dei rifiuti? Forse perché il comune è già commissariato e non si possono commissariare i commissari? Bertolaso, Lei è a conoscenza della situazione nella quale versa il comune di San Cipriano d’Aversa? Cosa sarebbe successo se ad amministrare il comune di San Cipriano d’Aversa ci fossero stati amministratori eletti dal popolo?”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico