Carinaro

Sicurezza nella villa comunale, incontro Masi-Ciaramella

villa comunale di CarinaroCARINARO. La tragica morte del giovane Luigi Illibato, travolto da un treno sulla linea ferroviaria al confine tra Aversa e Carinaro, mentre fuggiva da una rissa, ha riacceso i riflettori sulla mancanza di pubblica sicurezza nella villa comunale carinarese.

Un’area che, ricordiamo, è di proprietà dello Stato, che ricade sul territorio di Aversa e per la quale il Comune di Carinaro paga un fitto. All’indomani del grave episodio il sindaco di Carinaro Mario Masi aveva invitato il collega di Aversa, Domenico Ciaramella, finalizzato alla scelta di provvedimenti per la sicurezza nella villa comunale del piccolo centro confinante con la città normanna. Invito raccolto immediatamente da Ciaramella, dichiaratosi disponibile a predisporre un servizio di vigilanza nella zona.

Il sindaco Masi, pertanto, ha convocato l’incontro per giovedì 3 settembre, alle ore 17, presso la casa comunale di Carinaro e, intanto, ha inviato una missiva al collega aversano: “Caro Mimmo, i tragici fatti dei giorni scorsi culminati nella morte di un giovane di Aversa sul tratto ferroviario nei pressi della villa comunale impongono senza ulteriori indugi un incontro tra le due Amministrazioni per affrontare le questioni riguardanti la vigilanza e la sicurezza dei predetti spazi pubblici. Sai benissimo che l’area, di proprietà dello Stato, cadente in territorio di Aversa e tenuta in fitto dal comune di Carinaro, è stata attrezzata con l’impiego di non poche risorse comunali per evitare che essa diventasse, data la sua vastità, un immondezzaio pubblico. Oggi è uno spazio dove bambini e anziani possono ritrovarsi per vivere momenti di serenità e tranquillità. Data l’extraterritorialità dell’area e in considerazione del numero esiguo di vigili urbani, soltanto tre, Carinaro non riesce a garantire limitati servizi di vigilanza. Occorre, perciò, visto che lo spazio pubblico è goduto anche da moltissimi cittadini aversani residenti nelle strade limitrofe, come via Petrarca, via Boccaccio e via Torrebianca, un urgente incontro per affrontare e risolvere le comuni necessità di vigilanza ed anche per richiedere un rafforzato servizio di controllo dei carabinieri e della polizia per combattere episodi di violenza, di danneggiamenti e diffusione di sostanze stupefacenti”.

dal Corriere di Caserta, 27.08.09

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico