Campania

Summit di camorra, arrestato il latitante Raffaele Maccariello

Raffaele MaccarielloCASERTA.Arrestato il latitante del clan dei Casalesi Raffaele Maccariello, 37 anni, appartenente alla fazione Bidognetti.

Gli agenti della Squadra Mobile di Caserta, coadiuvati dal personale del commissariato di Aversa, del posto fisso di Casapesenna e dei Reparti prevenzione crimine, dai carabinieri di Casal di Principe e dai bersaglieri della “Garibaldi”, nel pomeriggio di mercoledì 12 agosto lohanno individuato e tratto in arresto a Casal di Principe, in una villetta di via Strauss, nei presi del centralissimo Corso Umberto, mentre era impegnato in un “summit” con altrepersone, anch’esse facenti parte del gruppo capeggiato dal boss Francesco Bidognetti, alias “Cicciotto ‘e mezzanotte”, in carcere al 41bis.

Maccariello era ricercato da oltre due anni con l’accusa diassociazione per delinquere di stampo camorristico ed estorsioni.Ha anche precedenti per omicidio e tentato omicidio. Era sfuggito alla cattura lo scorso 21 febbraio quando un collaboratore di giustizia lo indicò per il duplice omicidio di Arcangelo Chiarolanza e Giuseppe Della Corte, compiuto il 15 ottobre 1992 perché i due avevano importunato la donna di un boss.

Il latitante ha tentato la fuga, andando in terrazza e accedendo ad un’abitazione adiacente dopo aver rotto una finestra. Ma in poco tempo è stato bloccato dai poliziotti, ai quali ha gridato: “Non avete preso nessuno di importante”. Anche altri partecipanti al summit hanno cercato di scappare ma sono tutti stati bloccati.

L’arresto è avvenuto nell’abitazione di Gaetano Cerci, 44 anni, imprenditore nel settore dei rifiuti e nipote acquisitodel boss Bidognetti. Lo stesso Cerci, titolare della “Ecolog 89” che all’inizio degli anni ’90 fu coinvolto, assieme al capo dellaloggia P2 Licio Gelli,nello scandalo dei rifiuti tossici portati dalla Toscana in Campania, presso la discarica di Gaetano Vassallo, imprenditore di Cesa oggi collaboratore di giustizia.

Cerci è finito in manette assieme agli altri presenti: Pasquale Cirillo, 43 anni, di San Cipriano, fratellastro di Alessandro Cirillo, alias ‘O Sergente, arrestato nell’inverno scorso nell’ambito dell’operazione contro il gruppo Setola; Oreste Capasso, 34 anni, Vincenzo Duccillo, 28, Francesco Caterino, 25, Mario Letizia, 27, Nicola Gagliardi, 33, tutti di Casal di Principe.

Del ruolo di Maccariello all’interno del clan dei Casalesi ne ha parlato anche la collaboratrice di giustizia Anna Carrino, ex compagna del boss Bidognetti, secondo cui lo stesso Maccariello, assieme a Luigi Tartarone e Gino Grassia, aiutava Michele Bidognetti (fratello del boss) a distribuire i ricavi del clan destinati alle famiglie dei detenuti e a coprire le spese legali nei processi.

Oreste Capasso Francesco Caterino Gaetano Cerci Pasquale Cirillo

Oreste Capasso

Francesco Caterino

Gaetano Cerci

Pasquale Cirillo

Antonio Di Caterino

Nicola Gagliardi

Mario Letizia

Vincenzo Duccillo

Antonio Di Caterino

Nicola Gagliardi

Nicola Gagliardi

Vincenzo Duccillo

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico