Campania

Sequestrati beni per 5 milioni di euro al clan Gionta

 NAPOLI. La polizia ha sequestrato beni del valore di cinque milioni di euro al clan camorristico Gionta di Torre Annunziata.

I beni erano nella disponibilità di tre persone ritenute elementi di spicco del sodalizio criminale: Aldo Agretti, 38 anni, detenuto, Gaetano Di Ronza, 35 anni, latitante, e Giuseppe Chierchia, 43 anni, detenuto e considerato il vertice dell’omonimo clan affiliato ai Gionta.

Tra i beni sequestrati dagli agenti della sezione misure di prevenzione patrimoniali della Questura di Napoli e dai colleghi del commissariato di Torre Annunziata: sei appartamenti situati a Torre Annunziata, uno dei quali con arredamenti di lusso e vista sul mare; una rimessa magazzino di circa 200 metri quadri; la totalità dei beni aziendali di un’impresa individuale attiva nel commercio al dettaglio di carni, con punto vendita nel pieno centro di Torre Annunziata. Inoltre, due autovetture, una motociclettae due conti correnti bancari.

Sequestrato anche un immobile del valore di 150mila euro a Sant’Anastasia nei confronti di Antonio Panico, capo dell’omonimo clan, e della moglie Concetta Piccolo, entrambi detenuti. Panico risulta a capo del clan Panico-Perrillo che opera nella zona di Sant’Anastasia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico