Campania

Napoli, blitz allo “Scoglione” contro barcaioli abusivi

 NAPOLI. Gli uomini della Capitaneria di Porto di Napoli hanno ha effettuato questa mattina un blitz via mare e da terra: prima sono stati intercettati tre gozzi in legno che stavano portando sullo “Scoglione” una decina di bagnanti, mentre personale militare sul molo identificava i quattro gestori del servizio abusivo.

Lo “Scoglione è una grande roccia raggiungibile solo in barca da Marechiaro, a Posillipo, dove la balneazione è vietata. Un’operazione non facile, viste le proteste dei barcaioli, uno dei quali ha persino tentato di dare fuoco a uno dei gozzi pur di non consegnarlo nelle mani dell’autorità marittima. La situazione si è calmata quando sono intervenuti i carabinieri, mentre i bagnanti che già si trovavano sul posto, alcuni dei quali hanno confermato di aver pagato quattro euro per il trasporto, sono stati fatti rientrare.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico