Campania

Coppa Italia, Napoli batte Salernitana 3-0

Lavezzi-HamsikNAPOLI. Il Napoli ha battuto 3-0 la Salernitana qualificandosi per il quarto turno della Coppa Italia.

Le reti sono state segnate da Maggio al 29′, Lavezzi al 43′ e dall’austriaco Hoffer, da poco entrato in campo al posto proprio di Lavezzi, al 39′ della ripresa. Sempre nel secondo tempo, al 21′, Datolo ha fallito un calcio di rigore. I partenopei non ricordano minimamente la squadra vista nelle amichevoli dei giorni scorsi: nonostante le assenze di Zuniga e Cigarini, il Napoli dimostra da subito di esserci cercando il gol con la coppia Quagliarella-Lavezzi che fa sognare i presenti. I due si cercano e man mano che si va avanti cresce il feeling.

NAPOLI (3-5-2): De Sanctis 7; Campagnaro 7.5, Cannavaro 7, Aronica 6.5; Maggio 7.5 (Santacroce 6,dal 14° s.t.), Gargano 7, Bogliacino 7 (Blasi 6, dal 33° s.t.), Hamsik 7, Datolo 7; Quagliarella 7.5, Lavezzi 7.5 (Hoffer 7, dal 24° s.t.).A disp.:Navarro, Rinaudo, Rullo, Denis. All. Donadoni 6.5

SALERNITANA (4-4-2): Polito 6.5; Kyriazis 5.5, Fusco 6(Russo 6, dal 21° s.t.), Stendardo 6, Galasso 6; Soligo 5.5, Pestrin 5.5, Tricarico 5.5(V. Pepe 6,dal 13° s.t.), Carcuro 6.5(Statella 6,dal 1° s.t.); Ferraro 6, Caputo 6. A disp.: Panchina: Iuliano, Cartone, Agresta, Bastrini. All. Brini 6

Arbitro:Gervasoni di Mantova 5.5.

“Il Napoli ha dilagato? No, è eccessivo. Diciamo che una volta messo al sicuro il risultato loro si sono scoperti e noi abbiamo sfruttato al meglio le nostre caratteristiche. Il loro doppio palo però poteva cambiare le cose”. Questo il commento diRobertoDonadoni, per il quale si può”ancora migliorare”.”Questo Napoli è vicino a quello che voglio vedere. In vantaggio dobbiamo essere più bravi nel possesso palla, non dobbiamo forzare. Ma si tratta di piccole sfumature da migliorare”.

Positivo anche il giudizio del tecnico azzurro sui protagonisti della partita: “Maggio? Sta recuperando la condizione migliore non bisogna sfruttarlo troppo e ho pensato di risparmiarlo un po’. Datolo? Ho tenuto sempre il 3-5-2 ed è chiaro che lui deve ancora ambientarsi in quel ruolo, che è diverso da quando c’è una difesa a quattro. Lui è un giocatore che ha bisogno di essere supportato di più, per questo volevo che la difesa a tre scivolasse un po’ sulla sinistra”. “In avanti abbiamo grandi caratteristiche – aggiunge il tecnico -, ma dobbiamo cercare di essere meno leziosi e sfruttare meglio le nostre qualità. Quagliarella? Come tanti attaccanti vive per il gol, ma ha messo anche i compagni in condizione di farlo. Sono soddisfatto di quello che ha fatto. Il gol di Maggio? Mi sembra regolare, ma sono situazioni che capitano e bisogna saperle accettare in positivo e negativo”.

ALTRI RISULTATI

Nel terzo turno di Coppa Italia, Sampdoria batte Lecce 6-2.Marcatori: Pazzini (8′ e 32′ pt), Cassano (31′ pt e 15′ st), Defendi (27′ st), Palombo (29′ st), Vives (36′ st), Padalino (45′ st).Triestina batte Cagliari 1-0, con rete di Sedivec al 37′ del secondo tempo. La Triestina si qualifica così al turno successivo, dove affronterà il Sassuolo nel doppio scontro in programma il 26 novembre e l’1 dicembre.

Questi i risultati delle partite valide per il terzo turno ad eliminazione diretta della Coppa Italia (Tim Cup) di calcio, giocate venerdì e domenica. Sassuolo-Hellas Verona 2-0. Qualificato Sassuolo – Livorno-Torino 2-0. Qualificato Livorno – Parma-Novara 1-2. Qualificato Novara. – Chievo-Mantova 3-0. Qualificato Chievo – Bologna-Frosinone 6-7. Qualificato Frosinone – Palermo-Spal 4-2. Qualificato Palermo – Brescia-Reggina 0-1. Qualificata Reggina – Cittadella-Ascoli 2-1. Qualificato Cittadella – Cesena-Atalanta: 0-1. Qualificata Atalanta – Ancona-Lumezzane 2-3. Qualificato Lumezzane – Catania-Cremonese 1-0. Qualificato Catania – Bari-Empoli 5-6. Qualificato Empoli

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico