Aversa

Rifiuti, Aversa libera dallo spauracchio dello scioglimento

Luciano LucianoAVERSA. Scongiurato lo scioglimento del Comune di Aversa. Positivo l’esito del confronto tra il delegato del sottosegretario di stato Guido Bertolaso, dottor Ettore Figliolia, e l’assessore comunale all’ igiene urbana Luciano Luciano.

Quest’ultimo ha delineato un quadro più veritiero circa l’organizzazione cittadina in tema di igiene urbana, a partire dall’indizione già avvenuta della gara d’appalto per il materiale svolgimento della raccolta differenziata, il cui bando di partecipazione ha nel vicino 31 agosto il suo termine di chiusura.

A dar forza alle argomentazioni di Luciano sarebbero stati, fra l’altro, il già avvenuto avvio della raccolta differenziata in alcune zone della città e l’istituzionalizzazione delle due isole ecologiche che,ormai da alcuni mesi, consentono ad Aversa il raggiungimento del 13% di raccolta differenziata. Altro aspetto importante, preso in considerazione da Figliolia, il “martellamento” continuo operato dall’amministrazione Ciaramella nei confronti della struttura del Consorzio unico dei rifiuti affinché la città veda effettuati i servizi di ramazza e di raccolta che le spettano. Lo stesso Figliolia pare, infatti, abbia accertato che alcune anomalie nell’espletamento del servizio di igiene urbana siano da attribuire in diversi comuni a lentezze del Consorzio più che a inadempienze delle singole amministrazioni comunali.

Aversa al momento, in effetti, si presenta sostanzialmente pulita al di là di qualche singola criticità sulla quale Luciano ha ribadito di stare lavorando. Confermate, dunque, a seguito degli incontri tra amministrazione comunale e rappresentanza del sottosegretariato, le previsioni del sindaco Ciaramella che mai aveva creduto alla possibilità che il comune normanno potesse essere sciolto.

Proprio Ciaramella, inoltre, potrebbe essere destinatario, nelle prossime ore, di poteri speciali che la struttura di Bertolaso starebbe pensando di conferire ai sindaci dei comuni per velocizzare gli espletamenti preliminari e contestuali allo svolgimento della raccolta differenziata.

Per quanto riguarda la raccolta differenziata spinta, tanto attesa in città, tenendo conto dei necessari adempimenti burocratici, potrebbe partire, dunque, già da ottobre a seguito della materiale organizzazione che la ditta vincitrice della gara dovrà darsi nell’interlocutorio mese di settembre.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico