Aversa

Beha e Ciminari, nuovi colpi dell’Aversa Normanna

Manfredi Beha Leon Dario CiminariAVERSA. Manfredi Beha e Leon Dario Ciminari sono i due nuovi colpi di mercato dell’Aversa Normanna.

Nato a Roma il 14/5/1984, Manfredi Beha nasce calcisticamente come prima punta per poi trasformare il proprio ruolo in quello di secondo attaccante. Forte fisicamente, alto 1.86, prima di approdare in maglia granata ha vestito le casacche di Sansovino, Ivrea, Bolzano e Lanciano. Nella stagione passata, Beha è stato vittima di un infortunio che lo ha tenuto lontano dalle scene del calcio professionistico.

Ristabilitosi completamente, attende con grande entusiasmo la nuova avventura normanna per rilanciarsi: «Sono riconoscente alla società Aversa Normanna, al presidente Spezzaferri, al direttore generale Cecere e al direttore sportivo De Vito – esordisce il neo attaccante granata – perché hanno creduto in me e mi stanno dando una chance importante per il mio futuro, nonostante l’ultimo anno di inattività. Fiducia, stima e riconoscenza nel calcio sono sempre doti più rare da trovare, ma la dirigenza normanna è l’eccezione che conferma la regola. Loro credono in me ed io li ripagherò, senza parole, ma con, e soprattutto, le mie prestazioni in campo ed il mio contributo per la squadra».

Una squadra che Beha già conosce molto bene: «Sono stato in pre-ritiro con la squadra – commenta – poi son tornato a Roma per completare le ultime fasi della riabilitazione e farmi trovare pronto. L’Aversa Normanna costruita dalla dirigenza quest’anno è davvero una buona squadra, formata da ragazzi validi sia dal punto di vista umano che calcistico. Sono convinto che il mix tra giovani e veterani possa dare molte soddisfazioni, ma quel che conta di più in questo momento è darsi da fare e lavorare sodo. Adesso iniziano gli impegni ufficiali, prima con la Coppa e poi con il Campionato, e quindi bisogna fare sul serio, mettendo in campo il massimo sforzo per onorare la maglia granata».

Anche per l’altro neo acquisto granata Leon Ciminari, quella alle porte sarà una stagione molto importante. Difensore argentino, in grado di giocare sia come centrale che come terzino destro, Ciminari è nato il 24 Agosto del 1983. Da sette anni, tuttavia, l’Italia è la sua seconda casa, avendo giocato con le maglie di Vibonese, Verona, Martina Franca, Nocerina e Vigor Lametia, formazione con cui ha trascorso le stagioni 2007/2008 e 2008/2009. Arrivato direttamente dall’argentina per firmare il contratto con l’Aversa Normanna, il neo difensore granata così esordisce: «Sono approdato in una società molto seria, di cui già conoscevo impegno profuso e passione calcistica, che mi ha dato immediatamente un’ottima impressione. Sono davvero entusiasta per questa mia nuova avventura e non vedo l’ora di iniziare la stagione. Prima, però, dovrò conoscere i miei nuovi compagni ed ambientarmi, ma non avrò certamente problemi nel farlo, sia perché conosco ormai bene il calcio italiano, sia perché sarò allenato da mister Sergio con cui ho collaborato quando ero alla Nocerina. E’ un ottimo allenatore e sono certo che riuscirò, sotto la sua guida e con il gruppo dei compagni, ad esprimermi al meglio. Sono davvero contento per la mia scelta di essere qui. Ci aspettano già impegni ufficiali a partire da domani (9 Agosto) e non vedo l’ora di lavorare sodo per poter dimostrare tutto il mio valore in campo».

Con questi due nuovi acquisti, l’Aversa Normanna acquisisce due importanti tasselli del proprio puzzle per presentarsi al meglio in prossimità delle prime gare ufficiali: «Do personalmente il mio benvenuto – dichiara il presidente Spezzaferri – ai due nuovi giocatori dell’Aversa Normanna. Con l’acquisto di Ciminari abbiamo praticamente completato il reparto difensivo, inserendo un giocatore di qualità che a mister Sergio era gradito. A Beha, invece, abbiamo dato fiducia, perché abbiamo creduto nelle sue potenzialità ed anche perché è stato in grado di mettersi in discussione dopo un grave infortunio. Ora bisogna pensare a lavorare sodo per iniziare al meglio la stagione calcistica 2009/2010».

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico