Villa Literno

Campo sportivo chiuso, compromesse attività dei ragazzi

 VILLA LITERNO. Non si riesce a capire se esista una vera e propria ordinanza “ufficiale” di chiusura del Campo Comunale, almeno al Comune glissano su questo argomento, rimandando il tutto a tempi migliori, ma di certo il Campo Comunale di Villa Literno è ormai chiuso da due settimane.

Il motivo ufficiale è l’incidente occorso ad un ragazzino, tra l’altro pare proveniente da Casal di Principe, che entrato con altri ragazzi all’interno del campo, che sulla carta dovrebbe essere custodito, si è organizzato propria sponte una partita di calcio, finendo sotto una delle porte mobili presenti nell’impianto. Il risultato è stato quello di un trauma cranico rimediato dal giovane calciatore-abusivo, il successivo ricovero in Ospedale e finalmente la risoluzione della problematica, visto che il ragazzo ora si è ripreso e pare sia in ottima forma.

Il Commissario Straordinario, ma di questo non si è sicuri, pare abbia subito emanato l’ordine (scritto?) di chiudere il Campo a tutti i frequentatori e quindi ecco che circa 700 persone che quotidianamente frequentano l’impianto liternese si sono trovati una porta chiusa davanti. L’impianto, infatti, oltre ad essere utilizzato dalla locale squadra di calcio è aperto (con regolare autorizzazione) alla società di atletica leggera locale, l’Atletica Villa Literno, oltre che a tutto un grosso numero di appassionati del jogging locale, che quotidianamente nel corso della serata si recano nell’impianto semplicemente per corricchiare e seguire sani principi salutari. Da due settimane ciò non è più possibile, la motivazione oltre quella dell’incidente potrebbe essere il tentativo, che arriverebbe dopo tantissimi anni, di regolamentare l’accesso all’impianto da parte dei tanti amatori, ma la chiusura sta vanificando anni ed anni di lavoro che proprio l’Atletica Villa Literno ha messo insieme per il recupero di tantissimi giovani, che invece di impigrirsi nel “far nulla” si sono dedicati proprio all’atletica con risultati in molti casi anche di eccellenza. Quindi, in un momento estremamente particolare per l’attività, con campionati regionali e nazionali in corso e movimento al clou dell’impegno estivo, ecco che gli atleti di Villa Literno sono costretti ad allenarsi per strada.

Uno schiaffo fortissimo contro tutte le buone intenzioni di socializzare, recuperare, proporre attività in una zona non certo facile, dove l’attenzione verso le fasce deboli (ed i giovani sono tra queste), deve essere tesa ai massimi livelli. Con amarezza Angelo Zagaria, presidente dell’Atletica Villa Literno, ci riferisce di un episodio accaduto proprio ieri, allorquando mentre allenava sulla strada alcuni ragazzi, si è evitato un incidente stradale per mero miracolo.

E’ una situazione che deve trovare una soluzione anche immediata, proprio per non disperdere quel messaggio forte che sodalizi quale l’Atletica Villa Literno da sempre portano avanti, in forma totalmente gratuita e per la crescita della città. Al Commissario, ma anche alle forze politiche locali lo stimolo a riaprire il Campo, subito.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico