Trentola Ducenta

Omicidio volontario aggravato: nuova ordinanza per Raffaele Piccolo

 TRENTOLA DUCENTA. Nel tardo pomeriggio di oggi i militari della compagnia carabinieri di Santa Maria Capua Vetere hanno datoesecuzione a provvedimenti dell’autorità giudiziaria, nei confronti di Raffaele Piccolo.

L’uomo, 34 anni nato ad Aversa ma residente a Trentola Ducenta, è considerato un elemento organico al “clan dei casalesi”. Piccolo era già stato sottoposto a fermo del pm lo scorso 15 maggio con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso. L’ufficio del Gip del Tribunale di Napoli ha emesso a carico del 34enne un provvedimento di carcerazione anche per i reati di concorso in omicidio volontario aggravato e detenzione e porto illegale di armi.

Ulteriori elementi alle indagini, infatti, sono scaturiti dal lavoro investigativo dei militari della stazione carabinieri di Grazzanise, che hanno permesso di acclarare che nei giorni precedenti l’omicidio di Giovanni Battista Papa, Modestino Minutolo e Francesco Buonanno, fu lo stesso Piccolo ad invitare in una zona isolata di campagna, compresa tra i comuni di Villa di Briano e Frignano, le tre vittime per una “riunione” al fine di dividersi dei soldi. Cosa quest’ultima non vera perché, seppur in modalità e tempi differenti, i tre uomini furono poi assassinati brutalmente ad opera di Roberto Vargas e Francesco Della Corte. Per tale fattiva collaborazione Piccolo, già sottoposto a fermo e attualmente già recluso nell’istituto penitenziario di Carinola, è stato raggiunto da ulteriore provvedimento cautelare di custodia in carcere.

pubblicità

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico