Teverola

Le Guardie Ittiche di Teverola ritrovano ordigno bellico nel Volturno

la bomba inesplosaTEVEROLA. Un bomba inesplosa risalente alla Seconda guerra mondiale quella ritrovata nella tarda mattinata di ieri, sulle sponde del fiume Volturno, dagli uomini del Nucleo operativo delle Guardie ittiche Arcifisa di Caserta. video

Durante uno dei servizi di perlustrazione del territorio, che il nucleo sta compiendo con frequenza, soprattutto in questo periodo estivo, per contrastare fenomeni come la pesca abusiva o lo sversamento illecito di rifiuti, la squadra, composta dal responsabile provinciale Antonio Improta, dal vice Luigi Fattore, dal responsabile guardie Carlo Rocco e dalla guardia scelta Carlo Rocco, tutti di stanza a Teverola, notava l’ordigno bellico adagiato sull’argine del Volturno, in un punto al confine tra Capua e Brezza, frazione di Grazzanise. Immediatamente allertavano le forze dell’ordine.

Sul posto arrivava una pattuglia della polizia municipale di Capua che transennava l’area. Nel frattempo, arrivavano gli artificieri, i quali, dopo una prima ispezione, hanno predisposto tutte le operazioni per prelevare il residuato bellico e trasportarlo in una zona isolata per farlo brillare.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Sant'Arpino, "Libera Mente" incontra i cittadini e raccoglie le loro istanze - https://t.co/zfduZefsZ9

Migranti "scaricati" al confine. Salvini: "Vergogna internazionale". La Francia: "Non lo faremo più" - https://t.co/3bVem0mHtU

Pompei, scoperta nuova iscrizione: l'eruzione a ottobre e non ad agosto - https://t.co/em7JOKvebA

Tap, il ministro Lezzi: "Troppo costoso fermarlo". Comitato: "Eletti M5S si dimettano" - https://t.co/cqu0GBJOyv

Condividi con un amico