Succivo

Kobudo “Nando Cerbone”, il mito continua

 SUCCIVO. La Kobudo Atella Club “Nando Cerbone” non smette mai di stupire. Al quarto successo (2006-2007-2008-2009) nella più importante manifestazione regionale, i giovani allievi del maestro Marchese stabiliscono un record difficilmente ineguagliabile.

La manifestazione organizzata dal comitato regionale di ju-jitsu presso il “Palavolley” di Succivo, ha visto trionfare per i colori della Kobudo i seguenti atleti. Medaglia d’oro per la categoria non agonistica: Rocco Mele categoria bambini. Francesco Lettiero categoria bambini. Francesco Tornincasa categoria bambini, Carmine Landolfi categoria bambini, Agostino Cosentino Jr categoria bambini, Flavio Del Prete categoria bambini, Luca Cicatiello categoria ragazzi, Davide Capaldo categoria bambini. Medaglia d’argento: Marco Fol categoria bambini, Davide Pezzella categoria bambini, Giuseppe D’Angelo categoria bambini. Medaglia di bronzo: Salvo Patricelli categoria bambini, Salvatore Riccardo categoria bambini, Francesco Mele categoria bambini. Per la categoria agonistica medaglia d’oro per: Dario Marchese categoria juniores, Nicola Patricelli categoria esordienti, Massimo Rega categoria juniores, Enza Oliva categoria juniores, Angelica Ricciardi categoria esordienti, Naima Marchese categoria speranze, Filippo Cavaliere categoria speranze, Antonio Mancini categoria speranze.

La medaglia d’argento invece è stata conquistata da: Michele Cirilo categoria juniores, Francesco D’Agostino categoria seniores, Raffaele Paolone categoria speranze, Salvatore Flagiello categoria esordienti, Tommaso Ferrante categoria speranze.

Il bronzo è andato agli atleti: Raffaele Di Costanzo categoria juniores, Nicola D’Alessandro categoria juniores, Saverio D’Alessandro categoria speranze. Per una classifica a squadre che vede al primo posto la Kobudo Atella Club “Nando Cerbone”. Al secondo posto si è piazzata la Taek Jistsu di Cardito. Terzo posto per la Beautiform Scafati. Quarto posto Tiger Club di Cardito. Quinto posto Snelly Form Scafati. Sesto posto per la Damun Casandrino. Al settimo posto si è classificata la Damun Olimpia di Napoli. Con l’ennesimo trionfo, la scuola di ju-jitsu succivese si annovera tra le più blasonate e vincenti del palcoscenico nazionale. Nel corso degli anni ricordiamo i campioni come Agostino Cosentino, già azzurro ai campionati mondiali in Germania agli ordini del direttore tecnico Bottasso. Oppure come Dario e Naima Marchese e Gennaro Di Santillo tanto per citare qualche nome a caso.

Il parere del maestro Pasquale Marchese: “Dire che sono orgoglioso dei miei ragazzi può sembrare scontato. In ogni caso, le soddisfazioni più grandi per un maestro oltre ai successi agonistici, arriva dal fatto che più di un gruppo siamo una grande famiglia, dove i ragazzi crescono seguendo quello che per me è più importante, vale a dire il percorso che mira a migliorare l’individuo prima che l’atleta. Colgo l’occasione per ringraziare chi ci ha sempre sostenuto dall’azienda Ceramiche Falco di Orta di Atella. Un ringraziamento doveroso all’assessore allo sport del Comune di Succivo, l’avvocato Vincenzo Pastena.

“Se mi è consentito – chiude il maestro Marchese – un ringraziamento speciale al nostro neo presidente Raffaele Castaldo, per la grande passione e impegno profuso in tutti questi anni. Ringrazio gli amici della pallavolo, l’Atellana Volley di Succivo nelle persone del presidente Giovanni Santoro e i dirigenti Franco Papa e Mimmo Finelli per la magnifica ospitalità. Infine, un grazie di cuore ai miei più stretti collaboratori, Aspremio Patricelli, Salvatore Mele e Lello Garofalo, più che dirigenti, persone fantastiche con le quali stiamo vivendo tutti insieme un’esperienza sportiva e umana davvero intensa”. ù

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico