Sant’Arpino

Sicurezza urbana, Di Santo: “Polemica dettata da interessi privati”

Eugenio Di SantoSANT’ARPINO. Arriva la replica del primo cittadino di Sant’Arpino, Eugenio Di Santo, e dell’intera maggioranza alle polemiche del gruppo di opposizione sulla sicurezza urbana e sulla viabilità.

È il sindaco ad elogiare “il lavoro dell’assessore Nicola Chianese che in poco più di quindici mesi ha posto in essere e portato al termine tutta una serie di progetti di importanza strategica in entrambi gli ambiti, ottenendo risultati inimmaginabili. Un lavoro costante e certosino che non è affidato al caso, ma che è frutto di una seria progettualità in perfetta sintonia col programma sottoposto all’elettorato e da esso sostenuto”.

Il gruppo di maggioranza “Alleanza Democratica per Sant’Arpino” in un volantino diffuso domenica mattina ha affermato: “Vedere pontificare l’attuale capogruppo di minoranza Elpidio Del Prete sul tema della viabilità e della sicurezza urbana ha davvero dell’incredibile per due motivi. Il primo perché il signore in questione da tempo ha trasformato la dialettica politica su queste tematiche in una questione personale. Basta rammentare l’arroganza con la quale a più riprese voleva imporci di non installare un segnale di divieto di sosta in Via Gneo Magio, strada dove risiede, dimenticando, però, che la carreggiata di tale arteria è particolarmente ristretta tale che è necessario il senso unico di circolazione e non è proprio possibile farvi sostare le automobili. Arroganza emersa, ancora di più, all’indomani del blitz della Polizia Municipale durante il quale sono stati fermati 8 clandestini, di cui 4 denunciati alle autorità competenti e 4 espulsi, alcuni dei quali trovati in un immobile di proprietà di una parente dell’ex vicesindaco. Ma il buon Del Prete farebbe bene a tacere anche perché la sua azione da delegato alla sicurezza urbana e alla viabilità durante l’amministrazione Savoia è stata pari a zero. E non siamo noi a dirlo, ma proprio l’ex sindaco Savoia, che in tempi non sospetti ebbe a definire il suo vice ‘irresponsabile’. Tanto è vero che in un comunicato stampa pubblicato il 22 gennaio 2008 Savoia diceva queste cose di Del PreteFranchezza per franchezza devo ritenere che, in tutti questi anni, non ho avuto un vice-sindaco consapevole e responsabile. Un errore politico di cui mi assumo tutta la responsabilità, perché per tempo e da tempo avrei dovuto revocarti la delega’”.

L’assessore alla Viabilità ed alla Sicurezza Urbana, Nicola Chianese, si dichiara perplesso rispetto alle contestazioni del Pd di Sant’Arpino. “Ciò che è stato fatto nell’ambito del mio assessorato – dice Chianese – è sotto gli occhi di tutti. Basti rammentare a mo’ di esempio la nuova segnaletica verticale, l’inizio dell’installazione di quella orizzontale, e tutte le campagne di sensibilizzazione stradale e di sicurezza in generale. Non sta a me auto-celebrarmi o auto-celebrare il mio operato, se per fantasma si intende che non è mio costume promuovere la mia persona allora condivido la definizione. Ho sempre ritenuto, per cultura personale, che la capacità di amministrare la si esercita attraverso il fare e non il parlare fine a se stesso o, peggio ancora, il calunniare”.

Il Comandante della Polizia Municipale di Sant’Arpino, capitano Lucio Falace, aggiunge che “ad onor del vero anch’io sono rimasto perplesso nel leggere quanto scritto in un recente volantino di una formazione politica locale. Non è mia intenzione entrare nel merito del dibattito politico, ma mi preme, tuttavia, sottolineare che riconosco all’assessore Nicola Chianese competenza e presenza costante, caratteristiche queste che danno la possibilità, a chi quotidianamente opera sul territorio, di confrontarsi e dialogare in maniera costruttiva per risolvere le diverse problematiche che interessano il nostro centro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico