Sant’Arpino

Polemica Unicef, Savoia a Capasso: “Staffette e lepre in salmì”

Giuseppe SavoiaSANT’ARPINO. Continua lo scontro tra il presidente del Comitato per i Diritti dell’Infanzia e capogruppo della maggioranza, Ernesto Capasso, e l’ex sindaco e leader dell’opposizione Giuseppe Savoia, sorta all’indomani del Meeting Nazionale dei volontari dell’Unicef.

“Al capogruppo Capasso, – dice Savoia – che abusa continuamente del ruolo di presidente del Co.D.I., devo ricordare che a Napoli si è svolto il primo Meeting Nazionale dei volontari dell’Unicef, in tre giornate 9, 10 e 11 luglio, piene di convegni, presentazioni e dibattiti, a cui forse l’amico Capasso non era interessato. Un convegno – dichiara l’ex sindaco – al quale ho preso parte in umiltà, spirito di servizio e in qualità di ‘volontario Unicef’. Non credo che la modalità di partecipazione di un volontario al Meeting debba dipendere da autorizzazioni dell’amico Capasso. Infatti, la mia è una collaborazione di volontariato autonoma e che fa tesoro delle esperienze maturate proprio nell’ambito delle politiche dell’infanzia. E, quindi, ribadisco che trovo veramente incomprensibile questa polemica. A meno che essa non è funzionale al progetto di ‘visibilità’ del Capasso. E, allora, vorrei ricordare all’amico Capasso, che i progetti del Co.D.I. sono tutti e dico tutti, ideati e progettati dai fondatori del Comitato, tra cui il sottoscritto e la Coordinatrice del Co.D.I., dottoressa Santina Delll’Aversana, a cui va tutta la mia solidarietà per aver accettato di sopportare questi ipocriti amministratori. Ipocriti perché sono gli stessi che hanno sempre osteggiato e criticato, sin dalla sua costituzione, il Comitato e le politiche per i ragazzi”.

“La stessa figura di un presidente del Co.D.I. – continua Savoia – che doveva essere rappresentata dal sindaco, proprio nella sua veste istituzionale di primo cittadino, è stata letteralmente inventata per dare il ‘contentino’ al capogruppo Capasso, che in questa Amministrazione non ha alcun incarico di ‘visibilità’. Allora ecco che ci si inventa il ‘Presidente del Co.D.I.’, così lo si può utilizzare per la prossima campagna elettorale, magari alle provinciali molto ambite dall’amico Capasso”.

“Noi saremo sempre disponibili al confronto costruttivo, se ci saranno nuove proposte o progetti che avranno come obiettivo il rispetto dei Diritti dell’Infanzia. Tra, questi vi è la costituzione della Fondazione dei Bambini, di cui ci siamo permessi anche di farvi trovare già predisposta la bozza di Statuto. La finalità della ‘Fondazione’ è propria quella di separare la gestione del Co.D.I. e metterla al riparo dalle facili strumentazioni politiche. Esattamente come quella intavolata dal Capasso in questi giorni”.

“A noi – conclude Savoia – non interessano ‘staffette’ o ‘lepri cucinate in salmì’. Noi siamo interessati a creare una Istituzione indipendente dalle varie amministrazioni che si succedono nel tempo, con un unico scopo: la garanzia dei Diritti dei bambini e degli adolescenti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico