Sant’Arpino

Pd: “L’assessore alla sicurezza e viabilità: un fantasma”

 SANT’ARPINO. “Missing! Dell’Assessore alla sicurezza e viabilità del Comune di Sant’Arpino, che si sarebbe dovuto occupare del progetto sicurezza urbana, approvato e finanziato dalla Regione Campania durante la passata amministrazione, non si hanno notizie”.

Lo afferma il Pd in una nota. “Come pure non si hanno notizie dello stesso progetto ‘Viabilità e sicurezza’. E’ stato attuato? Qualcuno se ne accorto? A cosa sono serviti i fondi?A foraggiare i soliti amici, in particolare i ‘piglia e porta voce’ di quest’Amministrazione, con risultato ‘zero’ per i cittadini di Sant’Arpino. Per non parlare poi della viabilità nelle arterie principali! Cosa, senza offesa, da terzo mondo (in particolare via De Gasperi), dove esiste il disordine totale e l’anarchia la fa da padrona. E che dire della sosta selvaggia generalizzata su tutto il territorio e in modo particolare nel centro storico, dove la Piazza è ridotta in uno stato vergognoso. Il progetto per il riordino della segnaletica, già definito dalla passata amministrazione e che dava priorità alla segnaletica orizzontale (strisce, dossi, bande rumorose) in particolare nei quadrivi pericolosi, è stato completamente stravolto. Infatti, si è proceduto con un potenziamento alla rinfusa, in contrasto con la normativa vigente, della segnaletica verticale. Non si è tenuto conto né dell’indirizzo dato dal progetto di riordino, né del Put. Si è, invece, come al solito, tenuto conto dell’amico di turno, che chiedeva di volta in volta il segnale di comodo e più conveniente per lui e non nell’interesse dell’intera cittadinanza. L’esempio più clamoroso è quello di Corso Atellano, quasi una barzelletta: il segnale di divieto del corso prima messo, poi tolto e infine messo solo per due ore. Cose da ‘Comiche finali’ o dell’altro mondo. Una pezza solo per non ammettere di aver sbagliato. Dopo i rifiuti, l’ambiente, la trasparenza, gli sprechi, il commercio, le politiche scolastiche e quelle del personale siamo di fronte ad un altro fallimento annunciato di questa (dis)Amministrazione, dove impera l’anarchia più assoluta, con gravi danni per i cittadini ed il Paese. Finalmente c’è chi prende posizione e dopo i Comitati, l’Amministrazione, con l’autunno dovrà affrontare ben altre gatte da pelare. Incapaci e bugiardi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico