Sant’Arpino

Pd: “Caro Brasiello, i fatti sono le 16 lettere”

 SANT’ARPINO. “Si allarga l’epidemia da contagio per il forte caldo. Anche l’assessore Brasiello ha le allucinazioni!”.

Questa la secca replica del Pd all’inutile tentativo dell’ assessore al Personale e al Bilancio di giustificare l’ingiustificabile: “La forza dei fatti – è detto in una stringata nota del Pd locale – sta nelle 16 lettere pervenute ai sedici dipendenti, persone fatte di carne viva e sulla cui pelle questa dis(Amministrazione) continua i propri giochetti con una politica del stop and go, imposta dalle troppe promesse elettorali fatte e dalla moltitudine di “impegni” clientelari da mantenere. All’assessore Salvatore Brasiello, diciamo con chiarezza due cose: la prima, di non giocare sulla pelle dei lavoratori e con i soldi dei cittadini contribuenti e lavoratori.!! Il notevole numero di lavoratori part-time che sta creando senza programmazione, e senza soldi, per dar sfogo alla politica clientelare della sua coalizione “arcobaleno” è una bomba ad orologeria, che farà deflagrare il bilancio comunale con danni irrimediabili per la collettività santarpinese, specialmente in termini di erogazione dei servizi e di aumento di tasse e tributi; la seconda, il salario dei lavoratori è una seria cosa, e va difeso, e le consulenze inutile, date da quest’amministrazione “arlecchino” solo per clientela politica, sono tutt’altra cosa! Per questo all’assessore Salvatore Brasiello vorremmo, in punta di piedi, consigliare di essere più prudente in certe sue trionfalistiche ed irrealistiche rappresentazioni di inesistenti successi. Forte è il rischio di trovarsi con un branco di mosche in mano è un bel buco nel bilancio per le troppe “frettolose” anticipazioni!”.

pubblicità

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico