Sant’Arpino

Pd: “Anche sui rifiuti l’amministrazione falsifica i fatti”

 SANT’ARPINO. Il Pd “regala” ai santarpinesi “un’altra preziosa perla dell’ammucchiata arlecchina”.

“Si è perso ormai il conto degli annunci con i quali si comunicava l’avvio della raccolta differenziata. Chi l’ha vista!?”, si legge in una nota del partito, che aggiunge: “E di fronte all’ennesimo fallimento l’Azienda per le Forniture del Fare, cioè l’amministrazione Di Santo, non si smentisce e, addirittura coinvolgendo la comunicazione Istituzionale, racconta frottole ai cittadini di Sant’Arpino per giustificare la propria incapacità e scaricare le colpe della loro disastrosa (dis)amministrazione, specialmente in materia di rifiuti ed ambiente, sul Consorzio e sulle passate amministrazioni. Infatti hanno utilizzato una comunicazione di servizio del Consorzio che li allertava per un possibile sciopero, tra l’altro mai concretizzatosi, e le eventuali conseguenze anche rispetto ai servizi gestiti direttamente dai Comuni. Lo sciopero non c’è stato e il disservizio si è regolarmente avuto come, ormai, sta capitando da tempo tant’è che ancora ad oggi non è mai partita la raccolta differenziata”.

“Allora, cittadini, c’è da domandarsi perché ciò accade? Cosa nasconde questa continua propensione alla menzogna degli attuali amministratori. Cosa si tende di nascondere? Adesso si capisce anche perché il Sindaco e i suoi collaboratori scappano e si sottraggono ad ogni civile confronto sui fatti e soli su questi. Il mancato avvio della raccolta differenziata, i cumuli di rifiuti ed altro presenti sul territorio, i continui disservizi nella gestione del Settore sono unicamente ed esclusivamente dovuti alla incapacità di questa Amministrazione”.

“E meno male che no c’è nessuna emergenza in atto. E che i Consorzi non c’entrano nulle e che la colpa sia solamente ed unicamente degli amministratori comunali, lo dice una fonte insospettabile. Ecco come il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e Commissario Bertolaso ha risposto ai giornalisti che, prima del turno elettorale, gli facevano notare che nella cinta dei comuni confinanti con la città di Napoli ci sono cumuli di immondizia dappertutto: ‘La raccolta dei rifiuti spetta ai Comuni e per quelli inadempienti saranno adottati i provvedimenti previsti dalla legge’. Inoltre, Bertolaso ha assicurato che si sta facendo un bilancio dei primi dodici mesi di attività della struttura del sottosegretariato. La lista dei comuni inadempienti verrà trasmessa al Viminale subito dopo il turno di ballottaggio. Per quelli che non provvedono alla raccolta è previsto perfino lo scioglimento. Una posizione questa che è stata ribadita anche l’altro giorno in occasione della premiazione delle eccellenze napoletane al San Carlo”.

“E il comune di Sant’Arpino a tutt’ oggi non provvede ancora ad effettuare la raccolta differenziata. Come al solito incapaci e bugiardi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico