Sant’Arpino

Attestati per il Co.D.I. al Meeting Nazionale dell’Unicef

 SANT’ARPINO. Numerosi attestati di riconoscimento al Meeting Nazionale dell’Unicef, svoltosi nei giorni scorsi a Napoli, per il Comitato per i Diritti dell’Infanzia di Sant’Arpino.

Non a caso sia il Presidente nazionale Vincenzo Spatafora, che la Presidente regionale Margherita Dini Ciacci hanno invitato il Presidente del Co.D.I., Ernesto Capasso, all’evento tenutosi nella splendida cornice del Maschio Angioino, anche alla luce della significativa sinergia instauratasi già da un anno a questa parte.

“A nome dell’intero Comitato per i Diritti dell’Infanzia – dichiara il Capasso – sono stato davvero molto onorato di aver presenziato a questo importantissimo meeting dove si sono affrontate e sviscerate tutte le problematiche legate all’infanzia nella società attuale. Da tempo il Co.D.I. e l’Unicef hanno avviato un percorso comune che li ha visti realizzare diversi eventi e manifestazioni quali l’Estate Ragazzi e Amica Infanzia. È davvero un grande onore per il nostro sodalizio poter collaborare con un partner di tale prestigio, che in svariate occasioni ha manifestato tutto il proprio apprezzamento per l’azione portata innanzi dal Comitato in tutti questi mesi. E sia il presidente Spadafora che la presidente Dini Ciacci hanno voluto che prendessi parte all’evento di Napoli, in quanto ritengono il Co.D.I. e Sant’Arpino delle realtà realmente all’avanguardia nella tutela dell’infanzia e nell’attuazione di politiche al passo coi tempi. Un attestato della bontà del nostro operato e per il quale non posso non ringraziare l’intera amministrazione comunale guidata dal sindaco Eugenio Di Santo per il sostegno continuo e fattivo che ci dà quotidianamente”.

Ed il presidente Capasso, in merito a delle affermazioni apparse nelle ultime ore, ritiene “del tutto fuori luogo certi protagonismi di qualche consigliere di minoranza che ancora oggi vuole prendersi dei meriti che, quantomeno, andrebbero divisi con altri. L’ex sindaco Savoia insiste nell’attribuirsi la paternità della nascita del Comitato per i Diritti dell’Infanzia, che, come tutti sanno, fu voluto dall’intera maggioranza, che era composta da tantissimi esponenti dell’attuale giunta Di Santo. E proprio il Di Santo all’epoca della nascita del Co.D.I. era l’assessore alle politiche sociali, settore che più spesso interagiva con il Comitato. Ma al di là di questi aspetti c’è da rimarcare come tutti riconoscono che nell’ultimo anno c’è stato un significativo salto di qualità dell’azione del Comitato. Sia i nostri partner e che diversi esponenti della stessa minoranza, come il consigliere D’Errico non più tardi di dieci giorni or sono durante la biciclettata ecologica, concordano si questo punto. Per questo – conclude Capasso – trovo davvero fuori luogo protagonismi alla Savoia, che da amministratore responsabile dovrebbe collaborare costruttivamente per fare sempre di più Sant’Arpino una città a misura di bambino ed al tempo stesso essere felice per i risultati raggiunti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico