San Marcellino

A San Marcellino uno sportello per la lotta alla droga

Pasquale CarboneSAN MARCELLINO. «Il fenomeno della tossicodipendenza sta assumendo dimensioni preoccupanti.

Come amministrazione comunale non potevamo restare indifferenti, soprattutto visto che i dati nazionali rilevano come si sia abbassata notevolmente la soglia dei soggetti che fanno uso di sostanze allucinogene (da 16 a 14 anni). Il coordinamento istituzionale dei sindaci ha deciso di allocare questo sportello, inserito nella programmazione del Piano sociale di Zona, nel comune di San Marcellino».

Così il sindaco di San Marcellino Pasquale Carbone. Martedì 14 luglio, alle 11, nella sede del Comune, si terrà la conferenza stampa di presentazione dello sportello «Lotta alla Droga» in via Roma. Un servizio che vuole offrire un’opportunità agli ex tossicodipendenti ed agli ex alcool-dipendenti di reinserimento sociale, in collaborazione con il servizio sanitario territoriale (Asl ex Ce2-Sert) e con le altre Istituzioni (Centri per l’impiego, eccetera).

Il servizio è stato promosso per tutti e sette i Comuni dell’Ambito territoriale C8: Lusciano, San Marcellino, San Cipriano D’Aversa, Parete, Villa Literno, Villa di Briano e Trentola Ducenta. L’iniziativa, avviata e promossa dall’Ufficio di Piano di Lusciano, prevede anche un’opera di informazione e di prevenzione tra i giovani, con il coinvolgimento delle scuole e delle famiglie.

Alla conferenza presenzieranno il sindaco di San Marcellino, Pasquale Carbone, il coordinatore dell’Ufficio di Piano Vincenzo Messina, il responsabile dell’Ambito territoriale C8 Ferdinando Guarracino, la commissione straordinaria, tutti i sindaci dei sette Comuni interessati, la coordinatrice del servizio Nicoletta Avella, i responsabili dei Servizi Sociali dei sette Comuni, il responsabile del Dipartimento Dipendenze Sert dell’Asl ex Ce2 Antonio D’Amore, le antenne sociali e i componenti dell’Ufficio di Piano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico