Orta di Atella

Ambiente e sicurezza, nasce l’associazione “Ats”

 ORTA DI ATELLA. Il 10 luglio, presso lo studio del geometra Salvatore Sorvillo, si è costituita la nascente associazione denominata “ATS” ovvero “Associazione per la tutela dell’ambiente, per la salvaguardia del territorio e per la divulgazione della sicurezza”.

Un nutrito gruppo di cittadini e tecnici locali hanno aderito eleggendo il geometra Sorvillo presidente dell’associazione.

Il neo-eletto presidente, già molto impegnato in prima persona nella vicenda Eurocompost,è tecnico laureato in pianificazione ambientale e territoriale nonché operante nel campo della sicurezza da molti anni.

Nella prima riunione, l’associazione ha posto come obbiettivi cardini , il sollecito delle istituzioni affinché avvengano definitivamente in primo luogo:

1) La bonifica di tutti i siti inquinati sul territorio, discariche abusive, presenza di amianto, presenza di materiali cancerogeni, presenza di industrie inquinanti non rilevate nei piani ambientali ed altre problematiche minori;

2) Completamento delle infrastrutture primarie e secondarie, poste in essere dalle vecchie amministrazioni, opere di manutenzione viaria a tutt’oggi mai eseguite, completamento delle reti idriche e fognarie esistenti, realizzazioni di parcheggi e piazze cosi come previste allo strumento urbanistico, controllo del territorio con l’istituzione dell’ufficio anti-abusivismo, nonché adozione di tutti gli strumenti urbanistici mancanti o scaduti sul territorio comunale;

3) Sicurezza: dotazione di semafori presso gli incroci ove vi è alto tasso di movimentazione, messa in sicurezza delle strade urbane attraverso la costante manutenzione, e la dotazione delle stesse delle aree di parcheggio previste dagli standard urbanistici, realizzazione delle piste ciclabili, abbattimento di tutte le barriere architettoniche, realizzazione delle aree di protezione civile sia a carattere temporaneo che per quelle stabili.

Inoltre, si è provveduto a predisporre un documento programmatico dei lavori e dei progetti da attuare in futuro e ad organizzare un meeting a breve con le associazioni del settore e con le istituzioni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico