Italia

Pagamenti a metà prezzo, sgominata gang delle carte clonate

 BOLOGNA. Si è conclusa con 15 arresti eseguiti traFerrara, Bologna, Rovigo, Parma e Ravenna, l’operazione “Joker” della Polizia postale di Bologna control’utilizzo fraudolentodi codici di carte di credito di illecita provenienza.

Un anno e mezzo di indagini, coordinate dal pm Mariaemanuela Guerra, che vedono protagonisti quasi tutti cittadini di origine camerunense, con a capo uno studente universitario iscritto alla facoltà di Ingegneria informatica di Ferrara, Jean Claude Zale che in rete si faceva chiamare “Zizou”. Numero due era Herve Florentin Souanfouo Lactio, proprietario di un phone cen­ter di Ferrara.

Oltre centomila codici – clonati in due grandi autorimesse di Parigi, altri in hotel a cinque stelle francesi e italiani, tra cui Bologna e Ferrara- che venivano venduti all’organizzazione criminale che aveva “rappresentanti” nelle cinque città emiliane. Questi proponevano a persone di pagare gli importi di bollette, ricariche telefoniche, affitti, biglietti aerei e altro ancora a metà prezzo. Pagamenti che avvenivano on line con le carte di credito clonate. Un business stimato attorno ai due milioni di euro.

L’indagine è partita dopo che un supermercato Esselunga di Bologna si è insospettitoper un notevole acquisto di schede telefonichefatto on line.

Le ordinanze sono state firmate dal gip Silvia Migliori.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico