Italia

G8, Obama: “Italia e Usa fianco a fianco”

Obama-NapolitanoL’AQUILA. L’Air Force One con a bordo il presidente americano Barack Obama, la moglie Michelle e le loro figlie Malia e Sasha è atterrato a Pratica di Mare intorno alle 10.30.

Si sono subito diretti in elicottero a Roma per incontrare al Quirinale il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e la moglie Clio. “Il governo italiano è un vero, grande amico degli Stati Uniti su tanti temi importanti e Italia e Usa lavorano fianco a fianco”, ha dettoil leader americano, che ha promesso aiuti economici e di altro tipo come borse di studio agli abitanti dell’Aquila per la ricostruzione della zona devastata dal terremoto.

E, a dispetto delle polemiche di ieri sollevate dal Guardian e da altri giornali stranieri, che parlavano di una disorganizzazione da parte dell’Italia per il G8 de L’Aquila, lo sherpa americano del G8 Mike Froman ha voluto specificare che la presidenza italiana ha fatto “uno splendido lavoro” nella preparazione del vertice, sia sull’agenda politica che per la logistica.

Dal Quirinale Obama si sposterà all’aeroporto dell’Urbe per raggiungere L’Aquila in elicottero, mentre Michelle con le figlie seguirà il programma predisposto nella Capitale anche per le altre first lady.

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è arrivato intorno alle 10 nella cittadella-fortino della Guardia di Finanza a Coppito. Alle 11 il premier ha visitato Onna, il paese più colpito dal terremoto del 6 aprile, accompagnato dal cancelliere tedesco Angela Merkel. La Germania, infatti,intende finanziare la ricostruzione della cittadina dove avvenne un eccidio nazista nella Seconda guerra mondiale.

Da segnalare la protesta dei comitati di cittadini nati dopo il summit del 6 aprile, i qualihanno sistemato sulla collina di Roio una scritta a lettere cubitali, visibile anche dalla sede del vertice “Yes we camp”, un’ironica distorsione dell’ormai famoso slogan di Obama.

Per quanto riguarda il programma del G8, alle 13 un “working lunch” incentrato sui temi dell’economia globale darà il via al summit. La prima delle tre giornate di lavoro è ristretta ai leader degli Otto Grandi (Italia, Canada, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Russia e Stati Uniti) più il presidente della Commissione europea, Josè Manuel Barroso, e il premier svedese e presidente di turno dell’Ue, Fredrik Reinfeldt. Dopo la foto di famiglia, dalle 15.30 alle 19.30 è in programma una sessione sui temi globali: cambiamenti climatici, aiuti e sviluppo, sicurezza alimentare. Alle 20.30 la cena sui temi dell’attualità internazionale, dai disordini nello Xinjang al colpo di stato in Honduras fino all’Iran. Intorno alle 18 il premier italiano farà un giro de L’Aquila insieme al presidente americano Obama. Due le dichiarazioni previste per nella giornata di mercoledì: una nel tardo pomeriggio sui temi economici e le questioni globali e l’altra in tarda serata sui temi dell’attualità internazionale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico